«Finalmente posso realizzare una idea, che più volte avevo illustrato nei cinque anni durante i quali ci siamo preparati a questa esperienza di Amministrazione e che aveva incontrato qualche rallentamento. I consiglieri comunali direttamente coinvolti nella attività amministrativa, con pieno impegno e pari responsabilità». Con queste parole Franco Metta, in una nota stampa, annuncia l’affidamento, con apposite deleghe, di mansioni che riguardano direttamente l’azione amministrativa – anche ex deleghe assessorili – ad alcuni Consiglieri di maggioranza.

«Ieri ho firmato il primo di una serie di decreti sindacali, con i quali attribuisco ampie deleghe in determinati settori amministrativi ad altrettanti consiglieri comunali, che aiuteranno Sindaco ed Assessori nel loro lavoro quotidiano. Ho disposto che: Vincenzo Specchio mi affianchi e collabori direttamente con me per tutta la materia riguardante le attività produttive, commercio, artigianato, agricoltura. Sandro Moccia avrà una specifica competenza, calibrata, invece, su una zona della Città. Si occuperà della zona industriale nei vari aspetti che attengono, ovviamente, alla competenza di più assessorati. Antonio Bonavita si occuperà della caccia e della pesca, in senso ampio e onnicomprensivo. Lunedì con altro decreto sindacale attribuirò eguali responsabilità a Pasquita Ciani e Vincenzo Erinnio. Le deleghe di Pasquita combaceranno con quelle di Tommaso Bufano. Quelle di Vincenzo Erinnio con le deleghe all’ambiente di Antonio Lionetti. Naturalmente proseguirò su questa strada con altri interventi. Vorrei tutti al lavoro. Le cose da fare sono tante, veramente tante. Occorre l’impegno di tutti – chiosa Metta -. Mi aspetto grande laboriosità e risultati». 

Non si è fatta attendere la considerazione, critica, del leader d’opposizione Tommaso Sgarro, neo eletto Consigliere provinciale, il quale in un comunicato stampa analizza la nuova manovra politica etichettandola come mossa da “vecchia politica”. «Siamo passati dai sub-assessori ai consiglieri delegati. Credo non possa che essere letta se non come l’ennesima burla fatta da Metta ai suoi, in un contesto amministrativo che si muove giorno dopo giorno sempre di più nel grottesco, mettendo in scena tutte le tattiche della più vecchia politica. La normativa parla chiaro  – prosegue il segretario Pd – e in merito c’è anche un parere del Ministero dell’Interno, “Il Sindaco può delegare gli Assessori” ed eventuali altre deleghe possono essere affidate ai consiglieri solo se previsto dallo Statuto. In quello del Comune di Cerignola, però, non c’è traccia della figura di “consiglieri delegati” (art.29). A questo si aggiunge che certe deleghe oltre a essere improbabili sono anche illegittime, perché il Ministero precisa che “nell’ambito dell’autonomia statutaria dell’ente locale, sancita dall’art. 6 del decreto legislativo n. 267/00, è ammissibile la disciplina di deleghe interorganiche, purché il contenuto delle stesse sia coerente con la funzione istituzionale dell’organo cui si riferisce”. Nel caso di specie della delega data al Consigliere Bonavita “caccia e pesca”, non sono competenza del Comune ma, dopo la riforma delle Province sono di competenza regionale. Siamo davanti insomma ad una delega due volte illegittima. Non so poi a cosa si possa davvero riferire il sindaco quando intende che questa delega deve essere intesa “in senso ampio e onnicomprensivo“».

E sulla funzione del Consigliere comunale, Sgarro ricorda sempre le indicazioni del Ministero dell’Interno. «Come puntualizza sempre il Ministero dell’Interno, il consiglio svolge attività di indirizzo e controllo politico-amministrativo, partecipando alla verifica periodica dell’attuazione delle linee programmatiche da parte del Sindaco e dei singoli assessori” (art. 42, comma 3, del T.U.E.L.) ne scaturisce l’esigenza di evitare una incongrua commistione nell’ambito dell’attività di controllo. Del resto non poco ebbe da eccepire lo stesso Metta nella precedente legislatura, sulla natura degli incarichi dati  a Franco Conte e Marcello Moccia come consiglieri delegati. Si sa però, Metta non è uno che ha buona memoria soprattutto sulle vicende che lo riguardano. Io fossi nei consiglieri incaricati sarei piuttosto arrabbiato, mi sentirei offeso – incalza Sgarro -.  C’è un sindaco che non ha il coraggio di scelte nette, chiare con i suoi e si nasconde dietro la distribuzione di contentini,  usando ruoli farlocchi. A rimetterci la faccia però sono i consiglieri. Ma anche gli assessori ne escono ancora una volta sminuiti, visto che alcune presunte deleghe si sovrapporrebbero completamente alle loro competenze. Insomma un guazzabuglio enorme, l’ennesimo, che rischia di screditare il senso del ruolo amministrativo di assessori e consiglieri. Non ci resta che capire chiosa il Consigliere d’opposizionecosa sarà scritto in questi decreti sindacali con i quali saranno nominati queste nuove starne figure del governo comunale».

CONDIVIDI
  • Luca

    caro tommaso sgarro a scriverti è un cittadino che ti ha votato( e sono pentito credimi) .
    Ti volevo dire solo una cosa
    Ma tu che ogni giorno parli e sparli di metta e cmpany , a volta anche hai ragione si , possibile che non hai capito che il peggiore dei peggiori è quel tizio che tiene sul filo del rasoio l’amministrazione a botta di ricatti e atteggiamenti strani ?
    Mi riferisco al grande rinnegato PD , quello che si finge un civico , ma che dal PD NON ha avuto cio che voleva e in modo meschino se l’è data a gambe tradendo tutti .
    A riguardo che mi dici ? Non capisci o fingi di non capire per chissà quale motivo?
    Non siamo mica scemi, basta a parlare di metta, siete ossessionati oramai, fate i seri e parlate di chi dovete parlare e di cose serie .
    Mi sto seriamente pentendo di avervi appoggiato.
    Ciao Tommaso un abbraccio

    • Dorian grey

      PAROLE SANTE! Opposizione ad personam! E non lo avete ancora capito ? Berlusconi grazie alla opposizione ad personam del vs PD ha governato per 20 anni! E siete il nuovo che avanza?? SUICIDIO POLITICO.

  • giorgio

    E basta biaciare i fondelli a sgarro.Ma che sono notizie inportanti queste? Non avete altro da scrivere? O capito che siete amici ma fate i seri.