Michele Centola
Michele Centola - Direttore SIA

E’ passato appena un anno da quel 26 gennaio, giorno dell’annuncio del nuovo Direttore Generale di SIA, a mezzo nota stampa dell’Assessore all’ambiente Antonio Lionetti e stamane, come un fulmine, giunge la notizia che proprio Michele Centola è stato sollevato dall’incarico. Dietro questa improvvisa decisione ci sarebbero diverse ipotesi e le parole dello stesso ingegnere, raggiunto in esclusiva da lanotiziaweb.it, aprono riflessioni ampie: «Diciamo che si tratta di una decisione consensuale poiché erano venuti meno i presupposti per operare serenamente – precisa Centola -. Perciò, di comune accordo abbiamo deciso così e, da quel che mi risulta, il futuro dovrebbe essere sempre sulla linea del risparmio economico e quindi non saprei dire se ci sarà o meno un mio sostituto esterno».

Secondo rumors di palazzo, alla base della decisione potrebbe esserci una sorta di battaglia interna al CDA, iniziata all’indomani della nomina dello stesso ingegnere, proprio tra questi e il Consiglio d’Amministrazione, e che avrebbe portato oggi a questa decisione. Questioni economiche, ma anche gestione delle risorse umane, tra i possibili contrasti tra il DG e il Sindaco Metta, ma non è da escludere la questione della costruzione del IV lotto.

In SIA, raccontano i ben informati, ormai da diverso tempo la gestione è diventata difficile, soprattutto per ragioni economiche; non si riesce più a fare acquisti nemmeno dei materiali di consumo e, probabilmente, Centola potrebbe essere solo il capro espiatorio di una situazione ben più grave e complessa. Tra le ipotesi ancora da verificare, infatti, pare che l’ingegnere stesse da tempo pensando alle dimissioni, proprio in seno alla situazione poco chiara, e a tratti turbolenta, che ruota intorno alla gestione dei rifiuti e della Discarica Forcone-Cafiero, e alla costruzione del IV lotto, con le indagini ancora in corso da parte dei Carabinieri che – raccontano fonti vicine all’amministrazione – pochi giorni fa pare siano andati in comune per ascoltare Metta proprio su questa delicata questione.

Sulla base di quanto affermato dall’ingegnere stamane, però, i possibili scenari guarderebbero dentro SIA, e più precisamente nel CDA dove potrebbe essere nominato un Amministratore Delegato – che da interno graverebbe meno sulle casse dell’azienda – con funzioni direzionali, e il nome più vociferato potrebbe essere quello di Nicola Iungo. L’idea di un nuovo Direttore Generale, però, non è ancora tramontata ma il nodo risulta essere abbastanza complesso visto quanto affermato in passato proprio da Metta. Infatti, l’unico titolato interno – sempre per la questione economica – a SIA per svolgere tale funzione sarebbe Francesco Vasciaveo, il predecessore di Centola tanto vessato e criticato dal Sindaco cicognino.

Il punto dolente dell’intera vicende verte sul problema economico col quale l’azienda si trova a dover fronteggiare la gestione nell’immediato: con la nomina di un interno, qualsiasi esso sia, comunque la SIA potrebbe fare una striminzita gestione, con casse sempre più vuote e con la difficoltà di acquistare anche i materiali di ordinario utilizzo.

In questo quadro, tanto complesso e nebuloso, da Palazzo di città non trapela nulla; sembra esserci il massimo riserbo sul caso da parte dell’amministrazione comunale.