La capolista del torneo Castellano Udas vince all’ultimo minuto al Pala “Dileo” una complicata sfida contro Altamura, nel recupero della quinta di ritorno della Serie C Silver. I biancazzurri, guidati in questa occasione dal vicecoach Felice Carano (Marinelli a letto con l’influenza, ndr), subiscono l’aggressività degli ospiti che non disdegnano trame in attacco che mettono in difficoltà i padroni di casa, tant’è che a metà primo quarto sono avanti 8-13. I “cannibali” con Leo arrivano al primo pari della serata (15-15): la tripla di Romano fa giungere la prima sirena sul 21-27 per Altamura. Nel secondo periodo, i murgiani insistono sulla fuga arrivando ad un +9 d’autorità: merito di Perrucci che da lontano non scherza, in quattro minuti del quarto la Castellano Udas va in retina solo quattro volte; Altamura spavalda quanto basta mantiene il vantaggio fino all’intervallo lungo sul 36-45. Nonostante le precarie condizioni di alcuni elementi (Sims con problemi ad una spalla e Scarponi con una caviglia malconcia), l’Udas comincia piano piano a risalire la china e l’apporto di Leo, Tredici e Romano concretizza la “remuntada”. Chi pensa però che la Libertas si arrenda, sbaglia di grosso: sarà necessario l’ultimo minuto del match per vedere la Castellano Udas portare a casa il 21mo risultato utile consecutivo, mantenendo immutato il distacco dal Nardò di 6 punti. Poco tempo per riposare e recuperare energie, in vista della trasferta a Monopoli, vittorioso 95-85 sul Ruvo.

Per l’Olimpica Basket arriva una beffa amara ad Ostuni: dopo aver condotto per buona metà la sfida contro i quotati avversari, cede 79-74. Eppure la partenza dei gialloblu di Gesmundo era stata davvero importante, con un parziale di 6-13 firmato dal duo Malpede-Samoilovic, mettendo in crisi i brindisini che hanno faticato moltissimo a risalire da un -12 di svantaggio chiudendo il primo quarto 25-27. Nella secondo periodo perfetto equilibrio fra le due formazioni, che danno vita ad una bella lotta in campo: sugli spalti si trepida da entrambe le parti, la svolta arriva alla penultima frazione per la Cestistica con il pareggio di Mihalich prima e poi il sorpasso con Vorzillo. Nella ultimo quarto l’Olimpica prova a ricucire lo strappo ma è troppo tardi: Ostuni si prende i due punti, mentre gli ofantini dovranno resettare subito il ko, in vista dell’imminente sfida casalinga contro Ruvo domenica.

CLASSIFICA DOPO LA GIORNATA DI RECUPERO

Castellano Udas Cerignola 46; Nuova Pallacanestro Nardò 40; Cestistica Ostuni 34; Nuova Pallacanestro Ceglie 30; Action Now! Monopoli 26; Francavilla, Tamma Angel Manfredonia 24; Sunshine Bk Vieste, Mola New Basket, Libertas Altamura 22; Olimpica Ecodaunia Cerignola, Virtus Ruvo di Puglia, Diamond Foggia 20; Valentino Castellaneta 18; Valle d’Itria Martina Franca 12; Adria Bari 2.

CONDIVIDI