Riparte di slancio l’Audace Cerignola, che torna al successo dopo due pareggi consecutivi superando 5-2 la Pro Italia Galatina nella 22ma giornata di Eccellenza. Una mezzora devastante ha fatto sì che gli ofantini chiudessero la pratica con ampio anticipo, con i salentini bravi a ridurre il passivo nella ripresa. Mister Farina, alla seconda giornata di squalifica scontata oggi, cambia cinque elementi rispetto agli undici iniziali di Casarano: in difesa ci sono Belluoccio e Martinez, a centrocampo Carmine Marinaro, Trovè e Russo. Molto rimaneggiato il Galatina, con Mosca che schiera ben sette under dall’inizio del match e portandone altri sei in panchina: nel 4-4-2 d’emergenza, è Negro a farsi carico dell’attacco. Dopo una prima fase a ritmi blandi, l’Audace Cerignola rompe gli indugi: all’11’ Di Rito riceve palla e dai 30 metri scaglia un sinistro che colpisce il palo a Rosato immobile. Il vantaggio arriva due giri di lancette più tardi: splendida veronica di Carmine Marinaro su Erario, filtrante per Di Rito che stavolta fa centro col mancino. Negro colpisce l’esterno della rete su punizione al quarto d’ora, replica Loiodice che si beve tutti sulla sinistra ma non trova nessun compagno a correggere il pallone radente messo al centro. Il 2-0 quando il cronometro segna il 19′: Loiodice crossa sugli sviluppi di un corner, sul secondo palo Di Rito è ben appostato e di testa fa doppietta. Nasce ancora dalla bandierina il tris: Carmine Marinaro chiama lo schema, Naglieri appoggia di petto per la botta al volo vincente di Loiodice (23′). Il fantasista cerignolano si prende tutta la scena al 31′: fantastico slalom fra le maglie della difesa leccese e precisa conclusione all’angolino basso di destro, una vera rarità per un mancino puro. Il primo tempo non ha più nulla da dire, eccetto la sostituzione fra Monopoli e Russo al minuto 37.

Al rientro dagli spogliatoi, c’è Ciano al posto di Martinez: il Galatina accorcia le distanze dopo nemmeno un minuto col sinistro incrociato imparabile di Negro. L’Audace amministra il corposo vantaggio, gli ospiti non mancano di farsi notare in avanti: Negro elude la retroguardia e si presenta davanti a Roberto Marinaro, bravo nello sbarrare la strada all’attaccante biancostellato. Al 68′ il solito Negro si guadagna un calcio di rigore, subendo il fallo di Altares: il numero dieci spiazza Marinaro dal dischetto ma colpisce il palo interno, la sfera attraversa tutta l’area piccola e lo stesso Negro ribadisce in fondo al sacco, più svelto dei difensori gialloblu. La sfida ormai ha poco da raccontare, ed è definitivamente archiviata all’81’: suggerimento in profondità per Monopoli, diagonale rasoterra per la cinquina della capolista. In chiusura, Di Rito dalla distanza fa compiere un bell’intervento a Rosato, con la deviazione in angolo al 90′.

Resta invariato il margine in vetta alla classifica per il Cerignola, atteso ora da un paio di trasferte molto impegnative: si parte domenica prossima dal derby provinciale con l’Atletico Vieste, oggi imbattuto a Novoli e sempre pericoloso davanti al proprio pubblico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDACE CERIGNOLA-PRO ITALIA GALATINA 5-2

Audace Cerignola: Marinaro R., Belluoccio, Naglieri, Vicedomini, Martinez (46′ Ciano), Altares (86′ Sakho), Trovè, Marinaro C., Di Rito, Loiodice, Russo (37′ Monopoli). A disposizione: Diouf, Pollidori, Cappellari, Amoruso. Allenatore: Francesco Farina (squalificato).

Pro Italia Galatina: Rosato, De Pascalis, Sterlicchio (70′ Mosca), Erario, Calò M., Mirabet, Calò A. (46′ Gurdu), Pastorelli, Cambò (51′ De Donno), Negro, Chiriatti. A disposizione: Esposito, Salierno, Santoro, Inguscio. Allenatore: Giuseppe Mosca.

Reti: 13′ e 19′ Di Rito, 23′ Loiodice, 31′ Marinaro C., 46′ e 69′ Negro (PIG), 81′ Monopoli.

Ammoniti: Altares (AC); De Pascalis (PIG).

Angoli: 5-0. Fuorigioco: 2-1. Recuperi: 0′ pt, 2′ st.

Arbitro: Salomone (Bari). Assistenti: Fiore (Barletta)-Miccoli (Brindisi).

Note: Negro (PIG) al 69′ calcia un rigore sul palo.

CLASSIFICA ALLA VENTIDUESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 51; Team Altamura, Bitonto 47; Casarano 43; Atletico Vieste 35; Barletta 33; Otranto 31; Unione Calcio Bisceglie 28; Noicattaro 26; Pro Italia Galatina 25; Novoli 22; Gallipoli (-2) 21; Molfetta Sportiva 19; Vigor Trani 18; Avetrana 17; Hellas Taranto 14.