La Castellano Udas soffre e ci vuole il supplementare per avere ragione di un Monopoli che gioca la più bella partita della stagione, cedendo di un solo punto (76-77). Che fosse una partita da prendere con le molle, Tredici e soci lo sapevano benissimo: ad inizio gara primo minibreak biancazzurro a firma di Marchetti, Sims e Leo (5-11), recuperato in poco tempo dai padroni di casa che si affidano a Gibbs ed Hamilton per contrastare gli ospiti ed a fine primo quarto si chiude sul 19-19. Nel secondo periodo Monopoli va a +5 e tenta la fuga, Leo si fa carico del momento di difficoltà udassino e con l’aiuto di Cota e Marchetti effettua l’operazione sorpasso: all’intervallo lungo Castellano in vantaggio 37-39. Nella seconda parte della sfida, la capolista sembra sicura di sé e convinta di potercela fare: Monopoli sembra spacciato, ma nella parte finale del terzo quarto recupera 6 punti di svantaggio con il solito Gibbs ed alla penultima sirena il punteggio 46-52. Ultimi 10′ regolamentari in cui accade di tutto da entrambe le parti: i tiri dalla lunetta portano al 64 pari, Scarponi sbaglia il canestro della vittoria a 22 secondi dal termine e per la seconda volta in stagione si ricorre al supplementare. In 5′ si decide tutto: i “cannibali” piazzano un +6 con il duo Sims-Tredici, ma i veri protagonisti dell’ultimo minuto sono Gibbs per Monopoli e Romano per i biancazzurri; il primo completa la rimonta, poi commette fallo sullo “Speedy Gonzales” ofantino mandandolo in lunetta, per centrare i due tiri che valgono la vittoria. Prossimo impegno contro Mola il 19 febbraio, baresi sconfitti in casa dalla Diamond Foggia per 88-93.

Anche l’Olimpica Basket torna al successo (101-83): in una cruciale sfida salvezza contro un Talos Ruvo che per almeno due quarti di gara regge il confronto, Morresi e Samojlovic sono in serata di grazia e regalano al popolo gialloblu una pesante vittoria che può rivelarsi fondamentale, nell’ottica di un finale di stagione regolare ancora tutto da scrivere. I ruvesi hanno una ottima partenza e puntano sull’aggressività per cercare di tenere testa ai padroni di casa, che con Pwono e Morresi serrano le fila. L’unica preoccupazione è quella di non reggere per l’intero incontro, ma questa volta a differenza della sfida di Ostuni gli ofantini mantengono saldo il ritmo partita, puntando molto sulla solidità in attacco e nel difendere energicamente l’assalto degli avversari. Successo ampiamente meritato, ora settimana di allenamenti per preparare la difficile trasferta di Nardò, vittorioso a Martina Franca.

CLASSIFICA

Castellano Udas Cerignola 48; Nuova Pallacanestro Nardò 42; Cestistica Ostuni 36; Nuova Pallacanestro Ceglie 30; Francavilla, Tamma Angel Manfredonia, Action Now! Monopoli 26; Libertas Altamura 24; Mola New Basket, Diamond Foggia, Sunshine Bk Vieste, Olimpica Ecodaunia Cerignola 22; Virtus Ruvo di Puglia 20; Valentino Castellaneta 18; Valle d’Itria Martina Franca 12; Adria Bari 2.

CONDIVIDI