La Castellano Udas ospita domenica, nella 12ma di ritorno della Serie C Silver, il Basket Mola in una sfida che sulla carta sembra facile, ma sappiamo che non bisogna mai fidarsi di squadre nei bassifondi di classifica. I baresi, che hanno 22 punti all’attivo con undici vittorie e quattordici sconfitte, puntano sul duo Washington-Campbell con Laquintana in cabina di regia per mettere in difficoltà la sponda biancazzurra. Fra acciacchi vari e condizione fisica non ottimale, i “cannibali” puntano a centrare una importante vittoria, cercando di soffrire meno, come è capitato nel supplementare vincente contro Monopoli. Alla vigilia del match, in esclusiva per lanotiziaweb.it, la guardia Giovanni Gambarota presenta la partita: «Mola è una squadra molto aggressiva e vivace: daremo sempre il massimo, anche se abbiamo difficoltà che specialmente contro Monopoli sono state evidenti. L’ambiente è carico come il primo giorno, non puntiamo ai record, vogliamo solo fare bene con l’obiettivo di arrivare sino in fondo». Arbitri del confronto, alle ore 18, Paradiso (Santeramo) e Di Vittorio (Ruvo).

Per l’Olimpica Ecodaunia impegno sfavorevole in terra salentina, ospite del Pasca Nardò secondo in classifica. Ambiente ostile non solo per i protagonisti Provenzano, Bjelic e Polonara, ma anche per il clima che di certo non idilliaco: i gialloblu provano a cercare l’impresa, per continuare una striscia positiva che permetta loro di salvarsi e (perchè no?) con un’attenzione particolare anche a centrare un posto playoff. Giovanni Gesmundo, coach degli ofantini, sintetizza la vigilia dei suoi ragazzi: «Sappiamo bene che non partiamo favoriti, ma ciò che conta è giocare come sappiamo: abbiamo dato prova di grande maturità ricompattandoci nel momento più difficile, così come è accaduto domenica scorsa contro Ruvo. Abbiamo giocato da squadra e lo faremo anche domenica, mettendo in campo tutte le nostre energie». Dirigeranno il match alle ore 18.30 Menelao (Mola) e Marseglia (Mesagne).

CONDIVIDI