SOS Cerignola riparte col botto, domenica 26 febbraio a partire dalle ore 16.30, l’associazione di promozione sociale e del territorio SOS Cerignola, ricomincia dalla Festa della pentolaccia, ormai giunta alla Quarta Edizione e lo fa con molte novità rispetto agli anni passati.

Innanzitutto si è riusciti a creare una stupenda sinergia con altre associazioni, scuole, parrocchie e realtà private come l’Oratorio salesiano di Cristo Re dei ragazzi di Don Fabio, la scuola elementare G.Divittorio, la Pro Loco e il consorzio Carpe Diem e la scuola di ballo Todos en pista; è quindi cambiata la location, ora Piazza della Repubblica.

La manifestazione si dividerà in due parti separate ma contemporanee: dalle 16.00 in piazza della Repubblica ci sarà della buona musica per i più piccoli, i truccabimbi e tanto altro mentre da Piazza san Giovanni Bosco, chiesa del cristo Re, partirà un corteo di carri e maschere a rispolverare una tradizione ormai persa e ripresa da SOS Cerignola; così come il funerale del Carnevale, il cui fantoccio rappresentativo verrà poi bruciato in piazza e per concludere la rottura delle famose pignatte piene di dolci per la gioia dei più piccoli, con una sorpresa “rappresentativa” oltre ogni immaginazione.

Il percorso dei carri e delle mascherine appiedate si snoderà dalla chiesa del Cristo Re per vie Piave, piazza della Libertà, via Bologna, Via Roosevelt direzione corso Garibaldi, Corso Garibaldi, Corso Roma, via Di Vittorio direzione via Puglie, via Puglie, via XX Settembre, Corso Roma direzione corso Garibaldi, Via Di Vittorio direzione via Gioberti, piazza della Repubblica ingresso prospiciente la via Gioberti, dove poi la festa continuerà all’unisono.

Un lavoro dispendioso di energia ma che sicuramente avrà una valenza sociale che SOS Cerignola vuol ribadire fortemente.