Personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, diretto dal Vice Questore Aggiunto Loreta COLASUONNO, nel primo pomeriggio di giovedì, traeva in arresto PRUDENTE Rocco cl.73, in esecuzione di ordine di carcerazione dovendo lo stesso scontare, in regime di detenzione domiciliare, la pena di anni uno e gironi 40 per tentato furto aggravato di autovettura in concorso, reato commesso a Barletta nel mese di giugno 2013.
Nella mattinata di ieri, inoltre, traeva in arresto COSTANTINO Vincenzo cl.72, con precedenti per rapine in danno di furgoni portavalori, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere. Lo stesso, invero, lo scorso 9 febbraio, a seguito di perquisizione domiciliare effettuata presso la sua abitazione, veniva trovato in possesso di circa sei grammi di marijuana e, pertanto, veniva segnalato all’Autorità Giudiziaria che gli aveva concesso il beneficio degli arresti domiciliari, che ne ha disposto la revoca.

Infine, nella mattinata odierna, è stato tratto in arresto COTUGNO Francesco cl.75, in esecuzione di ordine di carcerazione, dovendo lo stesso scontare la pena di circa 4 anni di reclusione per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza familiare e violenza sessuale, reati commessi tra l’anno 2001 e l’anno 2005.

PRUDENTE Rocco, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato presso la propria abitazione, mentre COSTANTINO Vincenzo e COTUGNO Francesco venivano associati alla Casa Circondariale di Foggia, per ivi rimanere a disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie.

  • TONINO

    CHE VERGOGNA ANCHE VIOLENZA SESSUALE E MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA. POVERI FAMILIARI E FIGLI SE NE HANNO.

    TERRIBILE, MA STANNO TOTALMENTE FUORI TESTA.