«Quando i rapporti istituzionali tra pubbliche amministrazioni ed enti pubblici o privati si costruiscono nel rispetto reciproco e con il dialogo costruttivo, la comunità tutta ne trae benefici». Con queste parole Franco Metta annuncia la probabile riapertura dell’ufficio postale nel piccolo centro di Borgo Libertà.

«Borgo Libertà era stata, momentaneamente, privata dell’ufficio postale a causa dell’inagibilità, dichiarata dall’Asl, dei locali cui l’ufficio risiedeva – racconta il Sindaco –. Scrissi una lettera all’ente Poste Italiane indirizzata ad dott. Antonio Di Nauta nella quale chiedevo spiegazioni circa la sospensione del servizio e, contestualmente, mi dichiaravo disponibile a trovare una soluzione. Dopo alcuni giorni fui convocato a Foggia e, in quella sede, valutammo una serie di ipotesi che garantissero la riapertura dell’Ufficio Postale».

«Nella prima decade di Marzo i tecnici dell’ufficio tecnico di Poste e Telecomunicazioni saranno a Borgo Libertà per effettuare un sopralluogo della struttura cui era presente la posta e delle altre strutture che l’Amministrazione Comunale mette a disposizione per la riapertura del servizio».

«Sono soddisfatto dell’operato di Poste e Telecomunicazioni, della serena e costruttiva collaborazione intercorsa e della manifesta volontà di garantire un servizio fondamentale per la comunità di Borgo Libertà e per le attività produttive del comprensorio. Dopo il sopralluogo – chiosa Mettasarà mia premura informare dell’esito i residenti della borgata e, in futuro, sarà mia grande gioia pubblicizzarne la riapertura del servizio».