Dopo la parentesi di coppa Italia e coppa Puglia, tornano i principali campionati di pallavolo, con le nostre formazioni impegnate nella quinta giornata di ritorno. In serie B maschile, per l’Udas Volley c’è la trasferta calabrese contro il Raffaele Lamezia: i ragazzi di Roberto Ferraro saranno di nuovo in campo a venti giorni dall’ultima gara, il vittorioso tie break in trasferta ai danni di Taviano. Fra turni di riposo e gli appuntamenti di coppa, i biancazzurri hanno approfittato per recuperare qualche acciacco ed energie per arrivare nel migliore dei modi alla parte discendente della stagione. Pur con tutte le difficoltà che sta attraversando la società udassina, c’è una salvezza da conquistare il prima possibile ed una nuova affermazione contro una diretta concorrente avvicinerebbe di molto l’obiettivo. Mancini e compagni infatti sono a quota 15 in classifica, mentre i calabresi hanno tre punti in meno ed avranno l’intenzione di allontanarsi anch’essi dalla zona calda. Un’alta posta in palio domenica (ore 18), per un’Udas che sa esprimersi molto bene lontano da casa e non nuova ad imprese esterne.

In B2 femminile, domani (ore 18) la Cav Libera Virtus riceve la Coged Teatina Chieti, per restare ai piani altissimi della graduatoria. Un match importantissimo per il sestetto di Albanese e Dilucia, perché poi all’orizzonte ci sarà lo scontro diretto col Manfredonia per riappropriarsi del primo posto. Le virtussine hanno sfiorato l’impresa sabato scorso in coppa Italia, cedendo solo al golden set dopo la splendida rimonta con la Fiamma Torrese: passata la delusione per il mancato approdo alla Final four, i tecnici hanno ritrovato la loro squadra in pieno, a seguito di alcune prestazioni non proprio eccellenti. Qualità di gioco, determinazione e combattività le caratteristiche di una Libera Virtus che ora può concentrarsi unicamente sul campionato, alla ricerca di un obiettivo quasi insperato o per meglio dire sempre sottaciuto dall’intero ambiente gialloblu, consapevole dei mezzi a disposizione. Le avversarie abruzzesi occupano l’ultima piazza per la salvezza con 13 punti, a +3 sulla zona retrocessione: dall’altra parte della rete l’ex Negroni, ma le teatine arrivano da cinque ko consecutivi. In un turno che non vede incroci problematici (o quasi) per le prime della classe, sarà fondamentale sfruttare il fattore casalingo, anche perché la Cav ha fatto sempre bottino pieno davanti ai suoi tifosi.

Alle 20.30, sempre al pala “Dileo” domani, in serie C femminile si disputerà il derby fra Tecnomaster.biz Pallavolo Cerignola e Giardino del Mago Orta Nova. Il più classico dei testacoda per le ragazze di Michele Valentino, che ritrovato il primato non hanno intenzione di mollare la presa, fino al termine della regular season. Anche le fucsia sono reduci dall’eliminazione in coppa Puglia, in uno sfortunato quinto set con Spongano: poco male per le cerignolane, perché il carattere non manca e ormai ci si avvia ad una fase importante del torneo a ranghi compatti, smaltiti gli infortuni. L’Orta Nova ha collezionato appena due punti ed è l’unica compagine a non aver ancora assaporato la gioia della vittoria: troppo poco per impensierire la Tecnomaster.biz, intenta a voltare pagina dopo la coppa Puglia e con lo scopo di farsi trovare pronta, in previsione di un segmento di campionato che deciderà parecchio sulle migliori posizioni per i playoff.