Foto tratta da facebook

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Comitato “NO Fumi Tossici”, nel quale si informa che i roghi illegali nell’agro cerignolano sono diminuiti, grazie alla collaborazione dei cittadini (attraverso le segnalazioni) e ai controlli delle Forze dell’Ordine. Il Comitato fa sapere inoltre, che non è stato possibili incontrare il Comandante della Polizia Locale, Delvino, per confrontarsi e discutere sulla possibilità di debellare ulteriormente tale fenomeno. Di seguito il documento integrale.

Sono passati oltre 30 giorni dalla nostra richiesta di incontro rivolta al Comandante della Polizia Locale, ed ancora non ci è stata data risposta. Ci dispiace di questo mancato confronto sulle problematiche relative, sia all’eventuale carenze di personale e risorse in seno all’Organo di polizia più prossimo al territorio, sia per un maggiore ed efficace impegno dei cittadini circa le segnalazioni al verificarsi di tali, perniciosi eventi.

Avremmo potuto scambiarci informazioni sulle problematiche riscontrate nella tempestività degli interventi sui luoghi dei roghi illegali; sull’uso delle nuove tecnologie in sinergia con la popolazione; sul nostro contributo in termini di divulgazione delle conseguenze di tali nefaste pratiche e la sensibilizzazione dei cittadini ad un comportamento collaborativo e civile. Ma, appurato il mancato riscontro alla nostra richiesta riguardo a questo tema, non vi sarà occasione di sfruttare questa nuova sensibilità nata spontaneamente fra i cittadini. Il senso di sentirsi comunità, tanto auspicato in ogni sede volto al migliore governo della città, ha perso un’occasione.

Pare che negli ultimi tempi i roghi illegali, così frequenti fino a qualche settimana fa, siano nettamente diminuiti. Ringraziamo le Forze dell’Ordine che hanno fatto sentire la loro presenza in luoghi maggiormente interessati dagli incendi. Ringraziamo anche i cittadini che con le loro segnalazioni hanno contribuito ad individuare le aree più martoriate. Proviamo soddisfazione nel constatare che crescono sensibilità, consapevolezza ed impegno civile nei i cittadini sui  rischi per la salute e il territorio che si corrono in questi casi. Manteniamo alta la guardia, gli incendi velenosi potrebbero ricominciare in ogni momento.

  • Attenzione

    Un’attenzione va data anche alla puzza
    di fogna in particolare al canale lagrimaro nei pressi zona industriale dove si avverte puzza insopportabile tutti i santi giorni

  • nino

    Grandissimi complimenti all ‘associazione e alle persone che gratuitamente e con loro sforzo ed impegno di sono occupati della problematica “ROGHI TOSSICI”. mi riferisco alle persone di cerignola: guardate che i fumi tossici di gomme e plastica bruciata fanno veramente male soprattutto ai nostri bambini; dobbiamo essere rompiscatole continuamente nel segnalare.
    Purtoppo spesso gli incendi vengono effettuati al calar del sole, quindi al buio, così non si riesce a vedere la provenienza del fumo. Bisogna che il comune con il suo sindaco PAROLIERE studi una soluzione a ciò risolvendo almeno una delle problematiche del paese. GUARDI SINDACO CHE PER CONTRASTARE QUESTI FUMI, NON CI VOGLIONO PARTICOLARI FINANZIAMENTI DA PARTE DEL COMUNE MA SOLO IMPEGNO ATTIVO DA PARTE DELLE FORZE, ANCHE DI RISORSE UMANE COME I VIGILI, CHE IL COMUNE HA GIA’ IN POSSESSO.

    NON ABBASSIAMO LA GURDIA PERCHE’ CON IL BEL TEMPO SI INTENSIFICHERANNO GLI INCENDI SOPRATTUTTO DI SERA.