In casa, l’Audace Cerignola continua ad essere un rullo compressore: nella 25ma giornata di Eccellenza, gli ofantini battono col più classico dei risultati l’Unione Calcio Bisceglie. Farina ritrova Pollidori e Morra e torna al 3-4-3: Cappellari è l’esterno alto a sinistra, Carmine Marinaro affianca in mediana Vicedomini. Zinfollino sceglie un 3-4-1-2 per la sua squadra: Piperis alle spalle di Moscelli e Ventura. Lunga fase di studio in avvio, il primo tentativo è sbilenco ed effettuato da Ventura: l’Audace ci mette un po’ a carburare, diversi passaggi non a buon fine ed ospiti che sembrano avere la giusta accortezza tattica. Al 20′ il primo episodio chiave del match: dalla battuta di un corner, Piperis crolla a terra ed il sig.Leone espelle Pollidori ed il giocatore adriatico per reciproche scorrettezze dovute al contatto. Il gioco riprende dopo tre minuti, col passare del tempo i padroni di casa intensificano il ritmo e provano a scardinare il fortino azzurro. Vicedomini sul finire di frazione calcia dai 25 fra le mani di Musacco, Caprioli lo imita ma Roberto Marinaro fa buona guardia. Proprio al 45′, Morra gira alto di testa una punizione di Carmine Marinaro.

L’Unione Calcio si fa minacciosa appena partita la ripresa: appena 30″ e Moscelli insidia la porta ofantina con un diagonale deviato in corner. Il Cerignola non sta a guardare e replica con la zuccata di Di Rito senza esito, poi una combinazione stretta Carmine Marinaro-Morra si conclude col sinistro fermato in due tempi da Musacco. Appena trascorsa l’ora di gioco, il punteggio si sblocca: sontuoso anticipo di testa a metà campo di Ciano, Di Rito nel corridoio per Morra, che con freddezza supera Musacco. La capolista insiste ed al 70′ Asselti salva sulla linea il tiro a botta sicura di Di Rito, nato da un duetto sulla sinistra fra Cappellari e Carmine Marinaro. E’ ancora vivo l’undici di Zinfollino: il neoentrato Di Pierro centra il palo con un sinistro dalla distanza a Marinaro battuto (77′). Fra i gialloblu aveva da poco fatto il suo ingresso in campo Dipasquale (per Di Rito), mentre Russo in precedenza aveva lasciato il posto ad Altares con il vantaggio acquisito: l’ex Brescia colpisce debole su calcio da fermo di Carmine Marinaro. Al minuto 82, l’Audace chiude la sfida: Morra ubriaca due difensori sulla fascia destra e dal fondo lascia partire un cross depositato in rete dall’incornata di Loiodice sul secondo palo. Roberto Marinaro all’87’ blinda il doppio vantaggio con uno strepitoso intervento ravvicinato sul subentrato De Mango, evitando un finale rischioso. Scampolo di match anche per Ladogana, che raccoglie una sponda di Dipasquale liberando un destro largo alla sinistra di Musacco. Non evita invece il rosso diretto Carmine Marinaro, autore di un ingenuo fallo a centrocampo, con gli ofantini che terminano in nove l’incontro.

Il Cerignola risponde al Bitonto e resta a +2 in vetta: si prospetta un duello per la vittoria del campionato, visto che l’Altamura -sconfitto a Vieste- si trova ora a sette punti. Domenica prossima una trasferta sul campo dell’Otranto ormai tranquillo, ma senza l’apporto di Pollidori e Carmine Marinaro, di cui si dovrà valutare l’entità della squalifica in settimana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDACE CERIGNOLA-UNIONE CALCIO BISCEGLIE 2-0

Audace Cerignola: Marinaro R., Belluoccio, Cappellari, Vicedomini, Ciano, Pollidori, Russo (64′ Altares), Marinaro C., Di Rito (75′ Dipasquale), Loiodice, Morra (89′ Ladogana). A disposizione: Diouf, Sakho, Albanese, Oliva. Allenatore: Francesco Farina.

Unione Calcio Bisceglie: Musacco, Salomone (58′ De Mango), Asselti, Bartoli, Cossu (71′ Quercia), Caprioli, Dattoli, Sangirardi, Ventura (74′ Di Pierro), Moscelli, Piperis. A disposizione: Albano, Vispo, Mastropasqua, Bavaro. Allenatore: Girolamo Zinfollino.

Reti: 61′ Morra, 82′ Loiodice.

Ammoniti: Marinaro R. (AC); Musacco, Moscelli (UCB). Espulsi: Pollidori (AC) e Piperis (UCB) al 20′ per reciproche scorrettezze, Marinaro C. (AC) al 94′ per gioco pericoloso.

Angoli: 8-2. Fuorigioco: 3-5. Recuperi: 5′ pt, 4′ st.

Arbitro: Leone (Barletta). Assistenti: Nardi-Scrima (Taranto).

CLASSIFICA ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 58; Bitonto 56; Team Altamura 51; Casarano 49; Barletta 40; Atletico Vieste 38; Otranto 35; Noicattaro 30; Unione Calcio Bisceglie 29; Pro Italia Galatina 27; Avetrana 26; Novoli 25; Gallipoli (-2), Vigor Trani 22; Molfetta Sportiva 19; Hellas Taranto 18.

  • Bevibirra

    SEMPRE FORZA CERGNOLA

  • BITONTO90

    La prossima andrete a Otranto sperando che perdete prima o poi ieri siete stati fortunati voi giocate con i santi dietro la porta….. non siete all’altezza di essere squadra ma siete una massa di mafiosi come i soliti cerignolani….. noi di Bitonto fino alla battaglia paura di nessuno al ritorno nella vostra casa che tra un po andra giu con un impianto non all’altezza faremo battaglia con tro di voi illusi mafiosi…….FORZA BITONTO…..

    • A style (tu alla 90 noi a 180)

      Noi mafiosi??
      Ci hanno rubato da sempre finali, vedi Juve Stabia, Taranto ecc ecc, ed anche quest’anno
      a Novoli ci hanno penalizzato.
      Non ricordo in questa stagione favoritismi, ma solo vittorie schiaccianti come d’altronde da
      qualche anno a questa parte dove l’Audace è un rullo compressore.
      Non dimenticare che siamo una matricola ma di tutto rispetto.
      Comunque che tu di Vtont sei, mica di Trento.
      Vinca il migliore

  • Bitonto90

    La vostra fortuna come al solito che quando voi giocherete con il Molfetta noi Bitontini andremo a Casarano… poi il 2 Aprile ci sarà lo scontro diretto e come a scritto il mio amico su facebook veniamo in casa vostra a festeggiare la serie D… Cari amici Bitontini il 2 Aprile tutti in casa delle mele marce per diffendere i nostri colori…. PAURA DI NESSUNO SIAMO IL BITONTO CALCIO NO MAFIA DI ECCELLENZA….

    • Matteo Marano

      Come ha scritto saremo anche mafiosi ma almeno parliamo italiano

  • mimmo

    Bitonto90 come stai inguaiato!!! Non riesci a dare un senso compiuto alle tue frasi, scrivi in un italiano pessimo sarai mica un’ignorante di bitonto? Il Cerignola sta giocando un bel calcio, con delle vittorie limpide e trasparenti, prova evidente della partita giocata ieri con 2 espulsioni per la nostra squadra.Abbiamo una società solida e seria, una tifoseria che merita la serie c, altro che eccellenza, una squadra che puo competere e forse anche vincere nel campionato di serie d, una rosa di giocatori bravi e professionali, il 2 aprile a Cerignola vieni a vedere la partita, ma vedrai festeggiare una squadra sola: il Cerignola.