“Questa mattina è stato pubblicato il bando “Dopo di Noi” per la casa alloggio e il centro semiresidenziale “Oltre la disabilità”, infrastruttura sociosanitaria che sorgerà presso l’ex scuola Cesare Battisti sita in via Foggia, immobile di proprietà comunale già ritenuto idoneo ed in possesso del certificato di agibilità”. Così l’assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano, annuncia la pubblicazione, ad opera del Dirigente del Settore, dott. Franco Delvino, dell’avviso per l’individuazione di soggetti in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, stabilendo che la concessione avrà la durata di nove anni. “Già nello scorso ottobre avevamo dato il via libera in giunta ad una misura molto attesa non soltanto dalla nostra comunità, ma dall’intero ambito. Quell’iter giunge oggi a conclusione, finalizzando un risultato notevole e di rilievo per questa amministrazione”.

Il bando tiene insieme due progetti sociosanitari: il centro “Oltre la disabilità”, così come disciplina il Regolamento Regionale n.4/2007, è destinato a 30 ospiti ed ha le caratteristiche di un “Centro diurno socio-educativo e riabilitativo” ovvero di una struttura socio assistenziale finalizzata al mantenimento e al recupero dei livelli di autonomia della persona e al sostegno della famiglia; la Casa alloggio “Dopo di noi”, invece, si differenzia dal precedente progetto per essere una “Comunità socio riabilitativa” sempre disciplinata dal Regolamento Regionale n. 4/2007, destinata a 13 soggetti di età compresa tra i 18 e i 64 anni in stato di handicap fisico, intellettivo e sensoriale, privi di sostegno familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia valutata temporaneamente o definitivamente impossibile ovvero contrastante con il progetto individuale.

“La sommaria descrizione dei due interventi d’ambito – secondo Pezzano – evidenzia da sola l’importanza del progetto che stiamo mettendo in campo grazie alla sensibilità e all’impegno profuso da tutti i soggetti coinvolti. Vogliamo garantire un sostegno reale alle persone con disabilità – rimarca l’assessore-, nel rispetto delle loro scelte, promuovendo l’inclusione sociale e favorendo percorsi di abilitazione e di sviluppo di competenza per la gestione della vita quotidiana”. 

Pezzano evidenzia poi il duplice risultato dell’iniziativa, che apre, va da sé, prospettive occupazionali di non minore importanza per il territorio tutto. Da qui “l’auspicio di una partecipazione altamente qualificata all’avviso pubblico, di soggetti competenti e affidabili, in grado di garantire efficienza del servizio e un serio e  duraturo inserimento occupazionale dei nostri professionisti”.