L’ultimo turno della stagione regolare ha portato un nuovo successo per la Castellano Udas da una parte, dall’altra la qualificazione ai playoff per il secondo anno consecutivo dell’Olimpica Ecodaunia. L’apertura spetta ai gialloblu di Giovanni Gesmundo: nonostante la sconfitta del Pala “Assi” di Trani per 60-74 ad opera della Sunshine Vieste, hanno raggiunto questo prestigioso obiettivo in base alla classifica avulsa, che li ha visti in vantaggio rispetto ad altre formazioni giunte a pari punti. Contro i garganici, l’Olimpica ha destato una ottima impressione, restando sul pezzo nella prima parte di gara; non di meno gli ospiti che, in barba alle disposizioni federali, hanno comunque schierato i due stranieri. Gli avversari giocano meglio nella seconda parte, gli ofantini sentono il peso di una stagione durissima con mille difficoltà e calano vistosamente sul piano del gioco, lasciando la vittoria alla Sunshine. Adesso qualche giorno per recuperare tutte le energie, indispensabili per preparare al meglio i playoff regionali domenica prossima, dove ad attendere i gialloblu ci sarà il Nardò.

Per la Castellano Udas un’altra prova eccezionale di maturità a Manfredonia: successo 77-88 contro l’Angel. Era la prima partita senza Sims e Cooper, che hanno salutato il sodalizio biancazzurro non certo per loro colpa, quanto per un provvedimento federale a scoppio ritardato che ha scatenato una valanga di polemiche. La partita sin dai primi minuti si mantiene su binari tranquilli, fino a quando il trio Leo-Scarponi-Marchetti non scatena tutta la sua forza prorompente, fra giocate spettacolari e tiri dalla distanza. I sipontini, con i fratelli Padalino e Gramazio, le tentano tutte per restare in gara ma resta difficile controllare lo scatenato gioco dei quotati avversari, che prima della penultima sirena giungeranno ad un vantaggio di 23 punti (47-70). Il quarto finale è puro allenamento: la conclusione del match fra gli applausi dello sportivissimo pubblico manfredoniano, che nei playoff se la vedranno in casa contro Francavilla.

Il quadro dei playoff (gare di andata domenica 26 marzo)

Pasca Nardò-Olimpica Ecodaunia

Manfredonia-Francavilla

Ceglie-Mola

Ostuni-Monopoli

CLASSIFICA FINALE

Castellano Udas Cerignola 56; Nuova Pallacanestro Nardò 50; Cestistica Ostuni 42; Nuova Pallacanestro Ceglie 36; Tamma Angel Manfredonia 34; Francavilla 30; Mola New Basket, Action Now! Monopoli 28; Olimpica Ecodaunia Cerignola, Libertas Altamura, Virtus Ruvo di Puglia, Diamond Foggia 26; Sunshine Bk Vieste 24; Valentino Castellaneta 23; Valle d’Itria Martina Franca 20; Adria Bari 2.

CONDIVIDI