Continuano incessanti i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola che, negli ultimi giorni, hanno tratto in arresto 5 persone a Cerignola ed a Trinitapoli.

I primi a finire in manette sono stati due cittadini rumeni, FLINTOC COSMIN IONUT, cl. ’93, e FLINTOC CORNEL CONSTANTIN, cl. ’97, entrambi incensurati, per resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, gli stessi, dopo che gli uomini della Stazione di Cerignola avevano intimato loro l’alt per procedere a un normale controllo stradale, si erano dati a repentina fuga per le vie del centro cittadino, innescando un pericoloso inseguimento, in considerazione anche dell’ora di punta. Dopo alcuni chilometri, i militari sono riusciti a bloccare i due che, non domi, si sono avventati contro i militari nell’estremo tentativo di impedire ancora il controllo. I militari non si sono però lasciati sorprendere e, dopo una colluttazione, sono riusciti ad ammanettarli e a condurli in caserma. Si è quindi constatato che i due stavano fuggendo sia perché l’autista era sprovvisto di patente e sia perché l’auto era senza assicurazione. Su disposizione del P.M. di turno gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Gli uomini dell’Aliquota Radiomobile, invece, hanno arrestato in flagranza per evasione COLUCCI MICHELE, cl. ’72, pregiudicato cerignolano, sottoposto agli arresti domiciliari dal settembre scorso, quando venne colto a coltivare una piantagione di marijuana. I militari, nel corso di un controllo presso il proprio domicilio, lo hanno sorpreso all’esterno dello stesso. Colucci è stato risottoposto ai domiciliari e dovrà rispondere del reato di evasione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI
  • laura

    grandissimi caribinieri. che gentaglia che va in giro. il peggio della romania sta qui da noi. apriamo gli occhi e segnaliamo tutto