È andato in onda ieri sera, giovedì 23 marzo, il servizio a cura di Pinuccio (Alessio Giannone) che all’interno dello storico tg satirico Striscia la Notizia evidenzia il problema sicurezza nella zona del tavoliere delle puglie.

Si parte proprio da Cerignola per sviluppare una testimonianza giornalistica, col primo articolo tratto da lanotiziaweb.it, fino a giungere alla testimonianza, ovviamente anonima, di spalle e con voce camuffata, che descrive il quadro quanto meno allarmante che da diversi mesi vive la zona del Tavoliere.

Non mancano i riferimenti balle numerose rapine sulla SS16, l’assalto alla Marozzi, il caso San Severo e i furti d’auto nella zona a nord dell’agro cerignolano. L’auspicio, mai come oggi condiviso, è che si posa porre rimedio quanto prima a questa situazione per scongiurare il vento di rassegnazione e abbandono che sta colpendo la gente per bene, che rappresenta poi la maggior parte dei residenti.

  • Luigi

    Che tristezza siamo caduti proprio in basso. il momento peggiore per cerignola da almeno cinquanta anni

    • carmela

      si ma la crisi sta

      • Serietà

        Le Persone come te sono il male peggiore.Ogni volta
        Scrivi questa frase ignorante e strafottente. Si vede che non ti tocca quello che accade, evidentemente sei dalla parte malata del paese.

        • carmela

          la crisi sta e vorrei tu crepi

      • ammiratore

        si ma carmela ciuccia

        • carmela

          ciuccia la bastardac d mamt

          • ammiratore

            silenzio che mi disdrai. Continua a ciucciare. Nutriti..

  • marco

    Ieri ho visto il servizio in diretta su canale 5 e sinceramente mi sono vergognato. poi ho letto e vistoi video della protesta a cerignola, ormai vivo fuori da tempo, e mi sono vergognato ancor di più. da diversi mesi quando mi chiedono da dove vengo dico dalla puglia perchè mi vergogno di dire che sono di cerignola

    • Luigi

      e come si fa a darti torto è una vergogna, qui ci tocca fare tutti le valige e andare via così i criminali politici compresi che restano potranno scannarsi tra loro

    • Gerarddo

      Devi essere sempre orgoglioso di essere nato a Cerignola. Qui sono nati grandi uomini che hanno contribuito alla crescita sociale, culturale, scientifica e politica della nostra Italia. La politica, quella vera, deve capire che è lì per dare alla gente risposte concrete e farsi che le illegalità scompaiano dal nostro paese. Quindi ama sempre Cerignola.

      • Ma per piacere

        Ma cosa c’entra chi è nato nel passato? Cosa vedi di simile al passato oggi? Orgoglioso di che? Della feccia che oramai è la stragrande maggioranza dei cittadini! Ma la vedi la gente in giro? Ma le vedi le facce di M….che vanno in giro? Uomini e donne!!! Il tuo è un sentimento anacronistico, SVEGLIATI!!! Questa è la FOGNA DI CERIGNOLA!! GENTAGLIA PER IL 70%!!!

        • Thor

          Quanto è Vero quello che scrivi!! Odio questo paese la l’inciviltà del suo popolo!! Non ti rendi conto che anche paesi come Margherita si sono evoluti alla grande!! È Cerignola? Sprofondati nella M…grazie ai cerignolani, una razza di bestie!!

  • Razza bastarda

    Cerignola è fatta dai cerignolani, non dimentichiamo..Una brutta razza per almeno il 70%.Chi crede che le persone realmente per bene siano in maggioranza vive sulla
    Luna.Chi controbatterà a questa affermazione non si rende conto che esiste uno zoccolo duro e popoloso di gente che non può definirsi delinquente abituale ma comunque briga, truffa, non ha alcun rispetto del territorio, delle cose e persone, crede di poter fare qualsiasi cosa restando impunito, colmi di ignoranZa grettitudine mentale, pretende diritti ma non sa nemmeno cosa sia il dovere. IO DETESTO QUESTO PAESE ED I SUOI ABITANTI MA AD OGGI NON POSSO ANDARE VIA.MA UN GIORNO RIUSCIRÒ.

    • ilmiopaesenonsitocca

      Per me non si deve andare via: Questo è il nostro paese e ce lo dobbiamo riprendere, con lo buone o con la forza. Chi sono loro che ci devono far vivere nel terrore??? Cerignola è anche MIA!!!!!!!!!!!. Continuo a sostenere che le forze dell’ordine si impegnano al massimo, il problema è la giustizia lenta e la convinzione che il crimine non paga. Vorrei che tanti imbecilli capiscano che il fatto di finire solo “ai domiciliari” non significa che l’abbiano spuntata. Quando avranno un lavoro ed una famiglia, allora sono guai, si presenteranno alle loro case per arrestarli. Il vero carcere lo farete fra 10 anni con la cosiddetta DEFINITIVA. Dobbiamo vincere noi questa guerra, con l’impegno dell’amministrazione, delle scuole dei centri sportivi che mancano. Bisogna lavorare oggi con i bambini per poterli fare diventare veri uomini un domani. A tutti i genitori come me , dobbiamo lavorare meglio, dobbiamo dare noi l’esempio. I figli sono lo specchio dei genitori. E se oggi siamo rovinati è perchè tanti genitori (buoni o cattivi che siano) domistrano ai figli di essere i più furbi, di sostare in doppia fila, di non rispettare le regole. La colpa è soprattutto nostra. Anzichè stare davanti ai bar a rovinarsi la propria vita, stato un pò di più con i vostri figli, seguiteli, monitorateli perchè poi è TROPPO TARDI

      • Razza bastarda

        Belle parole, per molti versi condivisibili, ma è oltremodo evidente che non sai dove vivi, non hai ben chiaro chi è il cerignolano “medio”. Potrei scrivere e scrivere ma so che rimarresti della tua opinione. Non avere speranza, moriresti disperato.

    • Giorgino

      te lo auguro!!!!! Io andai via 20 anni fa, fuori non é tutto roseo, ma almeno non c’é l’ ignoranza di Cerignola che non ha eguali sul pianeta.

  • Capre

    I cicognini se la prendono con i commercianti per il corteo civile di ieri che gridava e non si vergognano delle parole e i gridi dette a un bambino ivece di fare organizzare al loro sindaco un corteo contro il crimine che non lo ha mai fatto in due anni

  • Edgar

    Il mio appoggio a chi ha speranza e crede ancora che questa città possa salvarsi o cambiare in meglio. Gli atteggiamenti, la mentalità, i valori, il vivere quotidiano sbagliato è ormai insito nel DNA delle nuove generazioni. Io personalmente credo che ci sia poco da fare se poi guardiamo i numeri è ancora peggio su 60000 abitanti 32000 hanno precedenti penali , se si escludono i minori di anni 13 anni e delinquenza straniera non censita il quadro è sconfortante. Buona vita a tutti.

    • Cerignola una fogna

      Concordo in toto; non ho speranza, sono realista, DNA malato ..ho un figlio di tre anni e sono disperato.Un paese di delinquenti abituali e non, uomini e donne senza distinzioni, poche oramai le persone per bene, il resto feccia ignorante, supponente , ineducata, arrogante, violenta, senza il minimo senso del vivere civile.ANARCHIA ASSOLUTA IN QUESTA FOGNA!!!