“Nessuno mette in dubbio la bontà dell’iniziativa che vuole dare vita ad una zona a traffico limitato, ma quanto sta succedendo a Cerignola sembra uno sberleffo ai cittadini e alle attività commerciali. Perché la ZTL di per sé non causa grandi disguidi, visto che entra in vigore alle 21:00, ma è la viabilità totalmente stravolta a provocare molte perplessità. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: Cerignola è paralizzata sin dal mattino e questo con la ZTL c’entra ben poco”.

Così il referente del presidio locale di CittadinanzAttiva, Domenico Dagnelli, interviene sulla questione ZTL dopo le proteste che giovedì scorso hanno portato in piazza oltre mille cittadini.

“E’ necessario che sui grandi temi come la viabilità, che cambiano la faccia di una città ed interessano direttamente le tasche dei commercianti, vi sia una concertazione seria. Prendiamo atto con dispiacere che ad oggi non c’è stata condivisione sul tema, ma solamente scelte unilaterali smussate in seguito alle rimostranze dei commercianti in primis”, proseguono dal circolo locale.

“Auspichiamo che le Istituzioni possano mettere tutte le parti in causa intorno ad un tavolo per giungere ad una conclusione che il più possibile metta d’accordo i cittadini. Ignorare il grido di protesta ci sembra una soluzione poco corretta nei confronti di chi, come gli esercenti, già vive sulla propria pelle il dramma della crisi economica e sconta la vicinanza geografica con i grandi centri commerciali che attirano acquirenti da ogni parte della provincia. I progetti di viabilità e ZTL vanno assolutamente rivisti tenendo sempre a mente che la città è di tutti e tutti devono contribuire a migliorarla”, conclude Dagnelli.

  • Teresa

    Non vedo cosa si deve discutere in una delle migliori ztl di italia,ringraziate invece di dire cazzate

    • carmela

      la ztl è una m…..a