Nella serata di mercoledì i militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM di Cerignola hanno tratto in arresto REDDAVIDE MICHELE e DIMEO FRANCESCO, entrambi incensurati cerignolani cl. ’98. Erano da poco passate le 19.00 quando una persona, travisata con un passamontagna e armata di pugnale, ha fatto irruzione all’interno del supermarket “Convì” di Stornarella e, dopo aver minacciato uno dei cassieri, si è impossessato del cassetto del registratore di cassa, fuggendo poi con una Ford Fiesta, al volante della quale vi era un complice ad attenderlo.

Dopo la chiamata al 112 da parte di un cliente dell’esercizio commerciale, sono immediatamente scattate le ricerche dei malfattori. In particolare, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cerignola, avendo intuito che i rapinatori potessero essere dei cerignolani in trasferta, si è concentrata su una delle tante strade che da Stornarella portano a Cerignola. Dopo pochi minuti, infatti, i militari hanno visto arrivare proprio la Ford Fiesta da ricercare, i cui occupanti, alla vista dei colori dell’Arma dei Carabinieri, hanno tentato di darsi alla fuga.

I militari non si sono però lasciati sorprendere, e dopo poche centinaia di metri sono riusciti a bloccare l’auto e, dopo una colluttazione con i rapinatori, li hanno immobilizzati. Inizialmente i due hanno tentato di accampare varie scuse per giustificare il proprio tentativo di fuga, ma quando i Carabinieri hanno trovato i passamontagna, due pugnali e una busta con il denaro, di cui non sapevano giustificare la provenienza, i due malfattori non hanno potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità.

Condotti in caserma, i due giovani sono stati dichiarati in stato di arresto, e dovranno rispondere di rapina pluriaggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale e porto abusivo di arma bianca. Su disposizione del P.M. di turno sono entrambi stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia. Il bottino della rapina, poco più di 500 Euro, è stato interamente restituito.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI
  • LELLO

    dateli in pasto ai maiali!!!!!!!

  • Alex Foley

    E dire che qualcuno dei benpensanti potrebbe dire che rapinano perché non c’è lavoro, c’è la crisi.Queste persone appartengono a due categorie: 1) quelli che sono amici o parenti dei delinquenti
    2) o peggio..quelli che reslmente credono che tipi come questi se avessero un lavoro si alzerebbero la mattina alle 07:00 per guadagnare la giornata o comunque per farsi strada nel mondo del lavoro! I primi sono giustificabili ( stessa razza!) ma i secondi NO! Gli ottusi non li digerisco!

    • carmela

      si ma la crisi economica sta e da dire

      • Rocchin

        Ahahhahhaahha ve t rcuvresc esaure’

        • carmela

          la bukkin d mamt kitestramelamu

  • SCar636

    Due “scalzacani”.

  • Ospite

    Che linguaggi? Non credo che sia giusto per in giornale serio come il vs pubblichi questi commenti

  • divertito

    Reddà ti sei reso conto che il latte a tua figlia costa assai???????