Giornata numero 24 (la terzultima della regular season) per i principali campionati di volley che vedono impegnate le nostre formazioni, al ritorno in campo dopo la sosta pasquale: Ecolav Udas Volley in trasferta, Cav Libera Virtus e Pallavolo Cerignola di scena in casa. In serie B maschile, sfida all’apparenza facile per i ragazzi di Roberto Ferraro, che saranno ospiti del Volley Locorotondo Castellana in un nuovo crocevia decisivo nella corsa verso la salvezza (domani, ore 18). I biancazzurri provengono dalla importantissima affermazione interna al tie break con la Conad Lamezia, utile per tornare a sperare nella permanenza dopo un periodo in chiaroscuro. Lanzone e compagni sono al momento fuori dalla zona retrocessione, ma sono possono mancare i tre punti contro i baresi, fermi a soli 6 punti sul fondo della classifica e già matematicamente retrocessi in C: il bottino pieno consentirebbe di affrontare con più serenità la volata finale per conservare il posto nella terza serie nazionale al maschile.

E’ a pochi centimetri dal traguardo invece la Cav Libera Virtus, capolista solitaria del girone H di B2 femminile: il sestetto di Albanese e Dilucia vanta cinque lunghezze di vantaggio sul Manfredonia a tre turni dalla fine. Nel confronto del pala “Dileo” di domenica (ore 18) contro il Realcaffèmoka Sirs Sabaudia, potrebbe addirittura arrivare la certezza della promozione in B1, se si verifica un incastro di risultati: la vittoria del torneo giungerebbe in caso di vittoria delle gialloblu e di una mancata risposta da tre punti delle sipontine, impegnate sul difficilissimo campo dell’Asem Bari. Le virtussine prima della pausa hanno espugnato con autorità Sant’Elia, avvicinandosi ancor più ad uno storico traguardo per la pallavolo femminile cerignolana: ancora qualche piccolo sforzo per una squadra che ha praticamente condotto interamente la stagione al comando. Sabaudia però non sarà avversario dimesso: le laziali affiancano Minturno nella lotta per non retrocedere e cercheranno di rendere al meglio delle proprie possibilità per alimentare le speranze di salvezza. Nessun problema di formazione per i tecnici, che schiereranno la migliore formazione per sfruttare anche il grandissimo calore dei propri sostenitori, i quali erano appassionatamente presenti anche nel viaggio nel frusinate di circa due settimane fa.

Sabato, alle 18.30 e sempre al “Dileo”, la Tecnomaster.biz Pallavolo Cerignola riceve il Modugno in un match nettamente sbilanciato a favore della capolista del girone A di serie C femminile. Le ragazze guidate da Michele Valentino nell’ultima fatica sono state corsare a Montescaglioso, ponendo ormai la parola definitiva sulla questione primo posto, visti i quattro punti da difendere nei confronti della Primadonna Bari: bastano due vittorie alle fucsia (da ottenere peraltro col fattore campo a favore) per concentrarsi sui playoff promozione, i quali si preannunciano davvero livellati. Il Modugno -della vecchia conoscenza del volley ofantino Michele Drago- è penultimo con 6 punti assieme all’Aquila Azzurra Trani e non ha le carte per impensierire la Pallavolo Cerignola, sempre più lanciata e con l’obiettivo di chiudere la prima fase della stagione con un solo stop in campionato.