Nel rush finale del campionato di serie B2 femminile, la Cav Libera Virtus travolge 3-0 il RealCaffèmoka Sirs Sabaudia e si riconferma protagonista indiscussa del girone H. «Devi vincere, vincere, vincere», urlano i tifosi dagli spalti e (in poco più di un’ora) i loro desideri vengono realizzati grazie alla presenza costante di Lanza in prima linea e della martellante Martilotti al servizio. Coach Albanese rinnova leggermente il suo 6+1 e fa a meno di Piemontese, schierando: Altomonte, Costantini, Matte, Lanza, Martilotti, Di Candia e Tribuzio. Per il Sabaudia, formazione con: Battaglini, Vaccarella, Carminati, Capponi, Olleia, Aversano e Soldato nel ruolo di libero.

Avvio in salita per le ofantine, costrette a mantenere la calma per portarsi a casa la vittoria: grazie ad un ottimo gioco difensivo firmato da Tribuzio, Lanza brucia le mani al muro; Matte entra nel cuore della difesa laziale e Martilotti sprigiona la sua maestria con una saetta lanciata dalla battuta (8-6). Con il primo tempo tecnico conquistato, le virtussine puntano alla perfezione: il duo Martilotti-Lanza aumenta il ritmo e la Cav allunga decisamente (16-11); dopo il primo timeout richiesto da Sabaudia, il gioco inizia a farsi più intenso. Martilotti blocca Capponi, Di Candia mette giù la palla del 22-15 e l’errore in attacco di Capponi conclude il set 25-16.

Nelle prime fasi del secondo parziale, è 5-1 immediato grazie ad una ritrovata Matte sottorete: la Libera Virtus spinge forte e con l’ace di Lanza il divario incrementa sull’8-1. Altomonte efficace nel contrasto a rete (13-4) e con un altro punto in battuta. Dopo la fast di Costantini, il RealCaffè cerca di ripartire con grinta ma nonostante gli sforzi (20-10), Albanese concede l’ingresso in campo a Sgherza, Fagnillo e Palladino: le ospiti sbagliano, Sgherza conquistare il ventitreesimo punto e l’astuta Di Candia consegna il doppio vantaggio (25-13) firmando un bel muro.

Travolgente apertura di terza frazione per le gialloblu: primo tempo vincente di Matte e la tripletta al servizio della Martilotti per un match ormai in discesa (7-1). Le padrone di casa continuano a macinare punti: altri due aces per Altomonte (13-3) mentre Lanza si regala due diagonali da brividi (17-5). Ormai inarrivabili, Albanese fa esordire la giovanissima Puro in regia ed inserisce Difilippo al posto dell’instancabile Tribuzio in seconda linea. Martilotti porta le compagne sul 22-7 con una bordata che ha la meglio sul libero del Sabaudia, Carminati accorcia minimamente le distanze con tre attacchi consecutivi, ma il servizio out di Capponi pone fine alle ostilità (25-11). La Cav Libera Virtus è sempre più vicina allo storico traguardo della promozione in B1: sabato prossimo, e sempre al pala “Dileo”, un successo sull’Asem Bari consegnerebbe ufficialmente una novità assoluta per il volley femminile ofantino.

CLASSIFICA ALLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

Cav Libera Virtus Cerignola 59; Sebilot Manfredonia 54; Brindisi-San Vito Volley 53; Grotte di Castellana 49; M2G Solution Asem Bari 42; Volley Virtus Orsogna 40; Assitec 2000 Sant’Elia 36; Pvg Bari 34; Coged Teatina Chieti 27; Pallavolo Minturno, Realcaffèmoka Sirs Sabaudia 16; Polisportiva Cisterna 88, Dannunziana Pescara 3.

CONDIVIDI