«”Chi nasce tondo non muore quadro”. Neanche in tempi dove il furore ideologico era ben altro un’amministrazione comunale ha inteso non ricordare ufficialmente il 25 Aprile. Il Comune che non commemora la Liberazione e “s’imbuca” come un adolescente ad una festa, alla lodevolissima iniziativa di commemorazione dei caduti di Valle Cannella, dopo il recupero del monumento avvenuto per mano della stessa Associazione SOS Cerignola, è una delle pagine peggiori per il decoro istituzionale della nostra città le cui istituzioni non sono mai state a un punto così basso». È una nota durissima quella del Segretario del PD di Cerignola e consigliere comunale, Tommaso Sgarro sulla mancata manifestazione ufficiale del Comune di Cerignola per la commemorazione del 25 Aprile.

«Si ricorda un solo episodio simile, quattro anni fa, quando per la concomitanza con il Lunedì dell’Angelo, l’allora sindaco Giannatempo, decise di spostare tutto al 2 Giugno. Insomma Metta come Giannatempo, anzi peggio, perché oggi non c’è nessun particolare motivo per evitare di ricordare il 25 Aprile e celebrare la Resistenza. Ai modi e ai comportamenti politici da squadrista, con insulti e bugie, oggi arriva la definitiva consacrazione a livello istituzionale della vocazione politica da basso ventennio che sta caratterizzando l’azione di Metta».

«Inaccettabile nel 2017 pretendere di cancellare la memoria del popolo italiano o peggio ancora di declassarla. Senza memoria non c’è futuro. Ovemai fosse stata necessaria ulteriore conferma, questo episodio prova qual è la marca politica di questa amministrazione, che oramai non ha più nulla di civico, non solo nelle modalità di gestione della cosa pubblica ma nel profondo della sua visione storica e politica» chiude il Segretario del PD.

  • Cosimo Borrelli

    IL VOSTRO PARTITO STA DISTRUGGENDO L’ ITALIA ED AMMAZZANDO GLI ITALIANI, E VOI ADESSO CI PARLATE DEL 25 APRILE?????? MA PER FAVORE……………….

  • PEPPINO

    Ma cosa volete commemorare Voi ?
    Con il Jobs Act avete dimostrato disprezzo nei confronti dei lavoratori.
    Le lotte del nostro Peppino Divittorio sono state cancellate con quella legge infame.
    Per non parlare dei soldi alle banche e delle alleanze con gente come Verdini per riformare la Costituzione.
    La vostra politica non c’entra niente con la sinistra, con l’anniversario della liberazione e con Peppino Divittorio.

    RITIRATEVI.

  • Antonio Di Carlo classe 1952

    Che faccia tosta sto bamboccione o chi per lui!!!!!! Che cosa ne sa lui del 25 Aprile???? IO sono figlio di combattente anti-fascista, prima questa era una FESTA vissuta da noi tutti, ora non é che uno spot elettorale a favore di organizzazioni politiche vicine alla finanza selvaggia, alle Banche, alla Lobby che spadroneggia sul mondo. Abbiate la bontà di stare zitti e di non infangare la memoria di chi veramente credeva in Ideali alti e progressisti.

    • Matteo

      Non amareggiarti, questa è gente che non esita a strumentalizzare qualsiasi evento, accadimento o situazione per fini politici.Basti pensare che sono schierati con Renzi e non c’è’ da aggiungere altro.Confido nell’intelligenza del popolo italiano, stanco di questa gente che finge di essere il nuovo che avanza. Il voto sancirà definitivamente la loro sconfitta.Onore gli italiani che guardano oltre la partitocrazia.

      • Antonio Di Carlo classe 1952

        Si, d’accordo con Lei Matteo, ma quando voteremo???? E’ o non é questa una dittatura fascista?????

        • Matteo

          Certo che lo è!! Se Renzi vincerà le primarie e mi creda le vincerà, butterà giù il povero agentiloni e griderà al voto al voto.
          L’unica ns speranza è riposta negli italiani che spero abbiano capito cos’è questo PD senza se e senza ma! Da Renzi e fino al Emiliano, passando per la Moretti, che ride in TV mentre parla di quello che hanno fatto e di quanto si prodighino per le persone meno abbienti ( e ride..)
          In caso contrario, saremo ostaggi della miopia di quanti, per partito preso e per idiozia voteranno per questa gente.

  • Nicola

    mamma che inutile polemica! Imbarazzante! Inconcludente! Allo stesso modo è imbarazzante dare eco a questa idiozia! Il buon Sgarro avrebbe dovuto anche lui imbucarsi a Valle Cannella. Avrebbe reso un servizio migliore alla comunità cerignolana dando così maggior risalto allla triste vicenda legata a quel luogo. Che tristezza.

  • il guastafeste

    Il fatto che non ci sia stata nessuna manifestazione ufficiale del comune la dice tutta sulla sensibilità e memoria storica di questa amministrazione, una delle peggiori amministrazioni che io ricordi… VERGOGNA!! Se poi vogliamo parlare del PD nazionale…. stendiamo un velo pietoso!!

    • Matteo

      Almeno questo caro Guastafeste! Stendiamo un velo pietoso sul PD NAZIONALE. Comunque oggi, ricorre come sappiamo la festa della liberazione dal regime egemone di uno che comandava e tutti gli altri che stavano zitti in silenzio e obbedivano! Meno male che c’è RENZI che ci ricorda in ogni momento la festa della liberazione! Ah..già..ma lui fa lo stesso o sbaglio?
      Ed i ragazzi del giovane e innovativo PD di Cerignola che fanno? Stanno con Renzi come hanno ben evidenziato e poi fanno un comizio/festa della liberazione dove indovinate di chi parlavano?
      Di Metta!!! Li ho sentiti personalmente, io ed almeno 30 persone ( quelli c’erano!)
      Come si faceva con Berlusconi! Tutto il PD contro il berlusca e il Berlusca vinceva le elezioni ( che piaccia o no l’ultimo
      Presidente del consiglio il cui partito vinceva le
      Elezioni, in sostanza l’ultimo eletto ) SIGNORI E SIGNORE QUESTI SONO!!!