L’Audace Cerignola continua a lavorare incessantemente per la prossima stagione, dando forma al nuovo organigramma societario: un’organizzazione di ben altra categoria e la certezza che ognuno svolgerà il proprio compito con professionalità e dedizione sono alla base dell’ambizioso progetto firmato Grieco.

«Ci prepariamo ad un campionato importante, in cui non saremo né comparse né meteore», ha affermato il Presidente Nicola Grieco che chiede di proseguire sulla strada tracciata nelle precedenti stagioni, affinando certi meccanismi con l’esperienza e la professionalità delle nuove figure che di fatto entrano da questa stagione a far parte del sodalizio ofantino.

Nella riunione tenutasi venerdì 19 maggio tra la proprietà, la dirigenza, lo staff tecnico ed i nuovi quadri dirigenziali, si sono gettate le basi per l’Audace Cerignola 2017/2018. Dal marketing all’immagine societaria, dai ruoli all’organigramma funzionale, fino agli interventi tesi a rendere agibile per la Serie D lo Stadio “Monterisi”.

«Abbiamo scelto Marco Santopaolo come segretario generale della prima squadra, persona competente, giovane, che ha sposato da subito il nostro progetto. E ancora, al vertice della prima squadra nel ruolo di direttore generale il dottor Angelo Angiolino, stimato professionista, che sarà il collante tra la proprietà e la squadra; sarà il nostro rappresentante, il mio sguardo costante sull’Audace», dichiara il numero uno gialloblu.

«Un compito che mi onora – ha detto Angelo Angiolino – e che svolgerò con il massimo impegno. A tutti chiedo di remare nella stessa direzione, di continuare a fare squadra come già è stato fatto, oltre all’irrinunciabile rispetto dei ruoli di ognuno. Di questo abbiamo bisogno per regalare ancora momenti magici a questa città».

Vincenzo Silvestri

Nessun riferimento al calciomercato e alla campagna acquisti che sarà compito esclusivo del direttore sportivo Mariano Fernandez, già a lavoro su questo fronte. A tal proposito è notizia di oggi, sabato 20 maggio, l’ingaggio dell’allenatore in seconda ex-Gravina, Vincenzo Silvestri.

Un accento importante invece è stato fatto in riunione rispetto al futuro della scuola calcio, che ha visto già lo scorso anno un’ampia partecipazione di piccoli atleti. Così come, ancora una volta, si porrà attenzione al settore giovanile, un comparto diretto dall’avvocato Rosario Marino il cui responsabile tecnico è Giuseppe Crudele.

Le premesse per una nuova stagione di livello ci sono tutte, in attesa che venga ufficializzato dalla società il nuovo organigramma. Intanto la Cerignola gialloblu sogna, e a ragion veduta, in attesa di conoscere i primi nomi dei propri beniamini in serie D.

CONDIVIDI