Negli ultimi tempi si sente spesso ripetere che bisogna imparare a riconoscere e sfruttare le grandi potenzialità della nostra città, in cui spesso si nascondono realtà d’eccellenza a cui non è dedicato lo spazio che meriterebbero. Questo può essere il caso dell’ “Angel Chorus”, il complesso canoro che sta riscuotendo notevole successo in provincia e anche fuori regione, ma purtroppo ancora sconosciuto ai più a Cerignola. Abbiamo incontrato il M° Raffaella Cardinale, che ci ha raccontato la storia di questa bella realtà.

«Questi ragazzi hanno iniziato ad esibirsi attorno al 2003 con il nome di Coro Carmela Battista, un coro femminile nato nell’ambito del Liceo Scientifico A. Einstein anche grazie all’impegno del dirigente Merra che ha introdotto l’indirizzo musicale – ha spiegato per lanotiziaweb.it il M° Cardinale –. Negli anni successivi sono arrivati i primi successi, tra cui il Fiorino d’Argento a Firenze (in quell’occasione, ci racconta la direttrice del coro, l’allora Sindaco Renzi telefonò al preside Merra per congratularsi) e la partecipazione nel 2007 al Concorso nazionale corale a Vittorio Veneto». Negli anni successivi l’ “Angel Chorus” si è reso indipendente ed ha proseguito la sua carriera ricca di successi, culminata lo scorso anno con la vittoria del “Premio San Carlo” presso il prestigioso teatro omonimo a Napoli: «E’ stata un’emozione unica che toglie il respiro: pensare che su quello stesso palco hanno suonato i più grandi maestri ti permette di respirare la musica».

La chiave del successo «è la voglia di fare musica tutti insieme in un modo giocoso che ci permetta di trasmettere un’emozione al pubblico, sempre con l’ambizione di poter crescere sempre di più musicalmente e professionalmente». Un progetto ambizioso quello dell’Angel Chorus che prevede anche la registrazione assieme ad un’orchestra di un CD presso lo studio “Fedora” e numerose date in provincia, ma ancora nessuna a Cerignola, nella speranza che qualcuno prima o poi si incuriosisca e decida di dare spazio anche qui a questi giovani talenti.

CONDIVIDI