Il 25 maggio alle ore 19.30, la collezione dei Grandi Maestri della Pittura del ‘900, in esposizione fino a domenica 28 maggio con la Mostra di BiBart ”Immaginazione senza fili, dal Postimpressionismo al Neorealismo” nel Polo Museale Civico di Cerignola ospiterà la piccola tela che pare essere attribuibile a Giuseppe De Nittis durante il Workshop “Il De Nittis ritrovato sul Gargano. Storia di uno svelamento” con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia. L’evento è valido come credito formativo per i giornalisti.

Il catalogo generale ragionato delle opere di Giuseppe De Nittis, a cura di Christine Farese Sperken, potrebbe arricchirsi di un nuovo pezzo del famoso pittore pugliese, che riuscì a dare un’impronta “meridiana” alla corrente impressionista nata in Francia nella seconda metà dell’Ottocento. Il quadro appartiene alla collezione privata degli eredi di Francesco Maratea, di Vico del Gargano. L’opera, un lavoro su legno (21x28cm) presumibilmente risalente al periodo a cavallo tra i cicli degli “scorci parigini” e le “vedute londinesi” dell’artista barlettano – affermatosi tra gli “Italiens de Paris”. I risultati positivi dei laboratori di conservazione e restauro sul prelievo di campionatura per analisi stratigrafica, ma soprattutto quelli per l’analisi specifica della datazione dei materiali (legno, colori e supporti), hanno confermato la loro compatibilità con le ipotesi di attribuzione dell’opera al XIX secolo. Il piccolo capolavoro è giunto al cosiddetto “ultimo miglio” verso la consacrazione formale. Sono molti i lavori di Giuseppe De Nittis ancora ignoti alla critica, questo sta per essere “svelato”.

Intervergono:

la Prof.ssa Raffaella Petruzzelli (Assessore alla Cultura, Comune di Cerignola); la Prof.ssa Christine Farese Sperken (Storia dell’arte contemporanea, Università degli Studi Aldo Moro di Bari); Dott.ssa Eva Belgiovine (Dir. Accademia delle Belle Arti di Foggia); Valentino Losito (Pres. Ordine dei Giornalisti di Puglia); Antonio Gelormini (Giornalista pubblicista, Editorialista); Giuseppe Maratea, già sindaco di Vico del Gargano (Fg).

La mostra resterà aperta fino al 28 maggio 2017 nei seguenti orari:

Venerdì, sabato, domenica: dalle ore 10.30 alle 13.00/dalle ore 18.00 alle ore 21.00

Da martedì a domenica: dalle ore 18.00 alle ore 21.00

Lunedì: chiuso

Costi ingresso:

– normale €4,00, ridotto €3,00

– scuole €2,50

– gruppi €3,00 (gruppi si intende: min 10-max 25 persone).