Il cuore, l’adrenalina, la voglia di vincere e quella di non deludere i propri tifosi non sono bastati alla Pallavolo Cerignola per fermare il Mesagne, che si conquista l’ambita B2 grazie all’astuzia di Iacca e la classe di Cristofaro. Coach Valentino ha schierato: Romano, Bellapianta, Albanese, Gagliardi, Tortora, Giancane e Rubino nel ruolo di libero. Per le ospiti sono scese in campo: Abbracciavento, Iacca, Mazzotta, Valente, Cristofaro, Fiorini e Zurlo in difesa.

La Tecnomaster.biz si porta avanti immediatamente con Romano in battuta e Giancane sotto rete ed i ritmi sono vertiginosi: l’attacco out di Bellapianta, il diagonale di Fiorini, l’ace di Abbracciavento portano il Mesagne sul 4-4. In un Pala “Dileo” gremito di tifosi impazienti, le due squadre continuano a farsi la guerra a suon di punti: si segnalano Giancane ed Albanese da una parte, Iacca e Mazzotta dall’altra. Nulla è dato al caso e con difesa attenta, le pantere restano incolate (16-16), fin quando l’ispirata Bellapianta e Giancane che non sbaglia dalla battuta mettono le ofantine avanti (18-16). Gagliardi ispira Romano in zona d’attacco (22-17) e col primo tempo di Giancane, il set si tinge di fucsia per 25-21. Al cambio di campo, l’Appia Project si rigenera e crea scintille: Mazzotta mura la Giancane e Iacca sembra ritrovare il suo smalto da fuoriclasse (4-8). La Tecnomaster.biz tenta di riagguantare il punteggio: Albanese smuove la situazione con un mani out (6-10), Bellapianta si scaglia prima su Fiorini e poi su Mazzotta. Nonostante il recupero delle locali, le ospiti continuano a dominare grazie ad una splendente Zurlo, sempre pronta a difendere le offensive: le brindisine non rallentano ed arriva la parità sul 12-25.

Il terzo parziale comincia con le sembianze del primo: il trio Giancane, Bellapianta e Gagliardi penetra nel cuore della difesa messapica e con l’attacco out di Cristofaro, le fucsia si portano 6-1. Con il coro incalzante dei tifosi cerignolani, le atlete di Valentino si rialzano: Giancane prevale su Zurlo, Albanese sigla un punto dei suoi e il primo tempo vincente di Romano allunga le distanze sulle avversarie. Con la grinta ritrovata, le Pallavolo Cerignola continua a metter giù palloni: tutte le attaccanti danno il proprio contributo ed il punteggio va sul 18-15. Con il +3 difeso a dovere, è il duo Bellapianta-Tortora a mettersi in evidenza nelle fasi conclusive: la prima doppia i colpi, il capitano conclude sul 25-21 imitando la compagna. Nel quarto periodo la tensione inizia a farsi sentire: la Tecnomaster.biz con un solo risultato a disposizione sembra arrancare, l’Appia Project ingrana la marcia e prende subito il largo grazie agli attacchi di Cristofaro e Fiorini (2-6). I tifosi incitano le pantere, che rispondono con Tortora, la bordata di Albanese e il muro di Gagliardi (8-11). Il Mesagne non ci sta e si spinge fino all’11-18: Fiorini e Mazzotta fanno centro dalla battuta, Cristofaro e Iacca mostrano il loro potenziale. Le fucsia si disuniscono ed accusano il destro della Cristofaro e l’astuzia di Iacca: sul 17-25 le duellanti si preparano al tie break.

Il quinto set si avvia punto a punto: Giancane continua a murare, Gagliardi bene dal servizio ma le ospiti sono di poco avanti (3-5). L’Appia Project spinge sull’acceleratore e le ofantine non riescono a rialzarsi: Iacca giganteggia in posto 3, la prima linea cerignolana commette errori, con Valentino a chiamare timeout. Sul 7-12, la Pallavolo Cerignola cerca di far l’impossibile, ma Mesagne spegne i propositi di rimonta e col 12-15 festeggia la promozione. Nulla è perduto per la Tecnomaster.biz, che avrà dalla prossima settimana una seconda opportunità, sfidando la vincente dell’altro segmento playoff per centrare l’obiettivo del salto in B2.