Grande accoglienza e grande successo di pubblico all’Istituto d’Arte “Sacro Cuore” per la prima di “Amor che move il sole…”, il musical sulla “Divina Commedia” portato in scena dai ragazzi del Liceo Classico ed Artistico venerdì 27 maggio in occasione di “Arte in festa 2.0”.

Grande performance quella della giovane compagnia che, con la drammatizzazione , la musica e la danza,  ha preso per mano il pubblico nella fredda serata di venerdì accompagnandolo nel viaggio attraverso Paradiso, Inferno e Purgatorio.

Menzione speciale per il bravissimo Francesco Romagnuolo – che ha magistralmente interpretato il ruolo di Dante dando prova di grandi qualità attoriali e canore – , per Morena Caliandro – che si è cimentata nel doppio ruolo de “La lupa” e “Pia de Tolomei”, esibendo una splendida vocalità – e per la superba Ripalta Bufo, che, ancora una volta, ha dimostrato di essere una grande professionista, non solo per le sue ormai riconosciute grandi qualità, ma anche per la capacità di sapersi mettere sempre in gioco, svolgendo al  contempo il ruolo di vocal coach ed attrice, condividendo il palco con i suoi “allievi”.

Sono davvero contenta ed orgogliosa dell’ottima riuscita di questa prima – ha dichiarato emozionata la soprano cerignolana in esclusiva per lanotiziaweb.it – E’ stata una grande emozione essere la docente di canto e condividere con loro anche l’ansia  pre-palco”.

Ripalta Bufo ha espresso anche parole di encomio per i suoi allievi-colleghi: “Abbiamo portato in scena un Dante bello, innovativo e giovanile, a cui hanno partecipato tanti giovani talenti del Liceo Classico ed Artistico di Cerignola che hanno una grande dote che non vedono l’ora di  dimostrare a tutti”.

E sono stati proprio i ragazzi i veri artefici di questo successo, come ha spiegato ai nostri microfoni la prof. Maddalena Albanese, referente del progetto: “I ragazzi sono stati coinvolti sin dalla fase di riscrittura per un testo teatrale e sono stati guidati ad interpretare il testo dantesco, cimentandosi in un percorso di critica. Hanno saputo farci davvero emozionare, perché hanno vissuto questa esperienza con passione ed entusiasmo, convinti che questo non dovesse essere un folle volo con esito negativo. Dobbiamo continuare a credere nei ragazzi poiché offrono anche a noi docenti la possibilità di crescere e migliorarci”.

“Quando si lavora con i ragazzi non si può fare a meno di crescere e rubare la loro energia – ha aggiunto il regista Piero Desantis E’ davvero una bella emozione vedere la riuscita di uno spettacolo dopo mesi di lavoro; una di quelle immagini che si conserveranno a lungo”.

Francesco Romagnuolo ha spiegato ai nostri microfoni quale rapporto ha instaurato col personaggio del Sommo Poeta: “E’ stata una grandissima emozione poiché era un ruolo molto importante e complesso: mi è servito molto tempo per immedesimarmi. Tuttavia con Dante ho instaurato un bellissimo rapporto, a punto tale che spesso mi capita, anche parlando con i miei amici, di usare termini aulici e poetici (ride, ndr.)”.

Replica dello spettacolo sabato 27 alle ore 21:00 sempre presso il Liceo Artistico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Giorgio

    Ogni tanto una bella ed ammirevole notizia, che naturalmente nessuno commenta perchè non fa notizia…Bravo Pierino!