Un assalto in piena regola, con tecniche paramilitari, stamane, alle 8:00 circa, in pieno centro a Cerignola. Un portavalori della società I.V.R.I., mentre scaricava denaro presso la sede del Banco di Napoli di via Roma (in quel momento già aperto al pubblico e con quattro clienti in fila, ndr.) è stato bloccato da alcuni malviventi, armati di kalashnikov e a volto coperto che hanno prima scaricato alcuni colpi di fucile in aria e poi hanno aggredito le due guardie giurate, colpendone una in testa col calcio dell’arma provocandogli una ferita.

Preso il bottino, certamente ingente e ancora da quantificare, si sono dileguati a forte velocità a bordo di un’auto scura verso la periferia della città. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri e gli operatori del 118 che hanno trasferito i due vigilantes (che non sono in pericolo di vita, ndr.), uno dei quali è stato colpito da malore, l’altro per l’evidente ferita alla testa, in pronto soccorso per le cure del caso.

I Militari hanno recintato la zona con nastro per evitare intromissioni sulla scena e fare le rilevazioni del caso. Si stanno visionando le telecamere a circuito chiuso dell’istituto bancario e le immagini di video sorveglianza del comune di Cerignola per cercare dettagli e provare a rintracciare i malviventi.

12 COMMENTI

  1. Esercito subito oramai la situazione è insostenibile ed è evidente che le forze dell’ordine messe a disposizione di questa città pur facendo un lavoro eccezionale nn riescono a tenere testa alla criminalità sempre più in espansione e senza scrupoli

  2. Alle 8.00 del mattino…. ragazzi e ragazzini che vanno a scuola…. col traffico che c’è sul corso a quell’ora…. siamo proprio alla frutta… gente senza scrupoli che molto probabilmente per guadagnarsi la fuga non avrebbero esitato a investire qualcuno o a provocare qualche incidente pippati com’erano ….
    Siamo in emergenza !!!
    Sindaco dove sei? …. fatti sentire… fatti vedere… collabora con le forze dell’ordine….

  3. E’NECESSARIA UNA FERMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DI TUTTE LE ISTITUZIONI PER ARGINARE QUESTA DELINQUENZA SEMPRE PIU’ DILAGANTE. CERIGNOLA COME NAPOLI, PALERMO, REGGIO CALABRIA, DOVE CAMORRA, MAFIA E DRANGHETA DOMINANO SU TUTTO IL TESSUTO SOCIALE. BISOGNA INTERVENIRE SUBITO FINCHE’ SI E’ ANCORA IN TEMPO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

  4. ma i vigili a cerignola…si sono estinti con l’ultima era glaciale?

    sinceramente non ne vedo più in giro a piedi… processioni a parte

    • si sono estinti con qualche bottiglione di vino. SCHERZI A PARTE TUTTI DEVONO PRENDERSI LA PROPRIA RESPONSABILITA’ A PARTIRE DA NOI CITTADINI.
      L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DEVE FARSI UN ESAME DI COSCIENZA SERIO: IO HO MIO FIGLIO CHE A QUELL’ORA SCENDE PER ANDARE A SCUOLA SECONDA MEDIA 12 ANNI CARO SINDACO.

  5. Va be che fa. Basta che vince le Juve così andiamo a festeggiare alle fornaci e porto pure i miei figli.

  6. Amici miei non pensiate che solo nella nostra cerignola accada tutto cio .
    L’Italia versa in condizioni pietose ma in compenso , qui ,possiamo vantare una grande ammnistrazione che si impegna ogni giorno per tutelare il nostro territorio, ma non basta.
    Serve collaborazione anche dei cittadini , che a quanto pare, paralno troppo e agiscono poco.

  7. Grazie Sindaco che oggi hai fatto uscire il sole . Qualsiasi cosa è tutta opera tua ma scet a feng………

Comments are closed.