“Entro due anni sarà completato l’ammodernamento del depuratore cittadino”. A dare la notizia è il presidente della commissione Ambiente del Comune di Cerignola, Samuele Cioffi (Federazione Civica), al termine dei lavori dell’organismo Consiliare riunitosi ieri pomeriggio alle 17, con la partecipazione dei delegati di Aqp e dei rappresentanti delle associazioni Enpana, “Cittadinanza Attiva” e “Ambientiamo”.

Presente anche il capogruppo di Federazione Civica – e componente della Commissione – Antonio Limotta. L’ordine del giorno prevedeva una discussione sullo status quo del depuratore cittadino. “Dai chiarimenti forniti  dai delegati di Aqp si è appreso che i cattivi odori rilasciati dall’impianto non sono determinati da acque reflue ma da altre sostanze di diversa natura immerse nella rete di depurazione e smaltimento. La Commissione ha anche ratificato la necessità di un sopralluogo presso il depuratore cittadino che sarà calendarizzato in tempi brevi di concerto con i tecnici di Aqp”, chiarisce Cioffi.

La riunione ha avuto anche lo scopo di fare il punto sulla tempistica sull’iter di ammodernamento dell’impianto. “Come chiarito dai delegati di Aqp, i lavori avranno termine nel corso di due anni. In questo lasso temporale, l’attuale depuratore resterà in funzione”, conclude il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Cerignola.