“Abbiamo l’obbligo morale di dare risposte a commercianti e cittadini. Le modifiche alla ZTL vanno applicate in tempi celeri”. Così Vincenzo Specchio (Federazione Civica), delegato alle Attività Produttive del Comune di Cerignola, ricostruisce l’excursus politico-amministrativo della vicenda: “Federazione Civica, attraverso il sottoscritto, presentò in Consiglio Comunale, l’11 aprile scorso, un pacchetto di proposte di modifica della Zona a Traffico Limitato. In sostanza, si dava mandato al Dirigente della Polizia Municipale di Cerignola, Franco Delvino, di rendere operativa l’attivazione dei varchi n. 1 e 2 solo la domenica e nei giorni festivi a partire dalle ore 21.00;  e di realizzare ulteriori  3 varchi da collocare alle intersezioni o nelle immediate vicinanze  del corso principale  con via Dabormida, via Toselli e via Appia. Inoltre, la nostra proposta prevedeva il  ripristino dell’originario senso di marcia unico sulle vie Don Minzoni e Pavoncelli, e continuare il senso di marcia di via Latina sino a via Vittorio Veneto. Infine,  si sollecitava una modifica del  Regolamento Istitutivo della ZTL al fine di garantire un “pass” di accesso gratuito ad ogni nucleo familiare  residente nella zona interessata, e di disporre la nuova Regolamentazione oraria  destinata al periodo invernale”.

La proposta ottenne il via libera all’unanimità da parte del Consiglio Comunale e  “il sindaco la fece propria impegnandosi ad accoglierla e a recepirla rapidamente”. Ma, per il delegato alle Attività Produttive, a distanza di oltre un mese nulla è cambiato. Il malumore dei commercianti e dei cittadini è comprensibile. Ed è ovvio che su questa questione Federazione Civica e tutta l’Amministrazione Comunale Metta si giocano una parte fondamentale della loro credibilità agli occhi dell’opinione pubblica. Per tutte queste ragioni, chiediamo al sindaco Franco Metta, e al dirigente Delvino, di dare atto a quanto deliberato unanimemente dal Consiglio Comunale”.  

“Federazione Civica e il Delegato alle attività produttive Vincenzo Specchio vigileranno affinché  sia dato immediato inizio agli interventi per le modifiche già possibili  senza dover attendere il prescritto parere ministeriale,  come, per esempio,  il ripristino dei sensi di marcia nelle vie Don Minzoni e Pavoncelli.  Manterremo tutti gli impegni assunti con i commercianti e i cittadini”, conclude Specchio.

  • vigile urbano

    comunque credo che il successo della ztl si possa assaporare all’incrocio tra via Bologna e via Don Minzoni in orari di punta… un vero macello progettuale… le macchine che da via Bologna vanno in direzione Bar Roma categoricamente stringono la corsia e non fanno passare chi da via Don Minzoni vuol prendere via Bologna… provare per credere

  • maurrrrrrrrrrrrrr

    accdetv!!!

  • Tamara

    Un popolo dormiente, demente, a consenziente a tutti questi sfregi alla citta’.
    L’ignoranza è una brutta bestia, facile governare un popolo ignorante, cerignola è l’esempio palese di questa teoria.
    Lamentarsi (solo quando vengono toccati i propri interessi e non quando il discorso è di interesse pubblico) è inutile, avete semplicemente ciò che vi meritate.

    • Laura

      Hai pienamente ragione Tamara.
      Siete in fase di start up……provate…….tutte le città hanno la ZTL e non è poi così male come dite voi, anzi.
      Ma voi meridionali siete abituati ad avere il macchinone sotto il sedere anche per andare a prendere il pane.