Depuratore

La situazione ambientale in città è giunta a livelli ormai non più sopportabili, almeno per buona parte dei cittadini di Cerignola. Il riferimento, nello specifico, è al cattivo odore sempre più diffuso, non solo nelle ore notturne, per intere aree della città a seconda dei movimenti d’aria influenzati dal vento.

Nelle scorse settimane avevamo già parlato di questa situazione, riportando anche le parole del Sindaco che imputava il tutto al sottodimensionamento dell’impianto di Depurazione. In verità, secondo molti, e a quanto trapela dalle parole che i responsabili di Acquedotto Pugliese sembra abbiano pronunciato nell’ultima commissione ambiente a palazzo di città, anche con l’ammodernamento della struttura, con i lavori che dovranno terminare tra massimo due anni, come confermava il Presidente di Commissione Samuele Cioffi, il problema non cambierà perché le cause attengono non alla quantità di materie sversate ma alla tipologia.

Di qui, da diverso tempo, le accuse anche delle opposizioni circa la presunta leggerezza nei controlli ai danni di alcune azienda site in Zona Industriale, specialmente del comparto agroalimentare e conserviero. I cittadini, nel contempo, attraverso facebook e con numerose email, hanno espresso al nostro giornale tutta la preoccupazione per il caso, chiedendo aiuto proprio ai media. «Salve, vi scrivo nella speranza possiate aiutarci perché non ne possiamo più, siamo stanchi di questa città dove succede di tutto. Quello che ci fa paura è questo odore nauseante che puntualmente ogni giorno si sente. Noi cittadini cerchiamo aiuto, per noi e per i nostri figli», uno degli ultimi messaggi, in ordine cronologico, di un nostro lettore, Luigi.

La questione è diventata ormai seria tanto che sul social qualcuno propone addirittura mobilitazioni cittadine, e blocchi stradali, per far giungere il grido di aiuto nei palazzi istituzionali. Anche stamane, come conferma una nostra lettrice, Maria, il cattivo odore era presente e persistente: «Questa mattina ore 6.00 entrava cattivo odore da ogni spiffero e piano piano mi sono alzata dal letto per chiudere quelle maledette vetrine, mi sono messa a letto di nuovo e guardavo mia figlia di soli 5 anni dormire beata e dentro di me si è scatenata una rabbia inaudita, a soli 5 anni respira merda (scusate il termine), e ancora pensavo: e se si ammala? Questa mia paura penso sia pure un pensiero di tutti noi cittadini. Vi chiedo allora di diffondere il più possibile questa nostra sofferenza in tal modo da farla arrivare alle orecchie di chi può aiutarci. Confido in voi della notizia web. A questo punto solo voi potete aiutarci».

  • robe da pazzi

    Io mi chiedo come cavolo fa il sign Sindaco a non sentire questa tormentosa puzza….avrà un raffreddore potente?????
    La sera fuori non si può stare e se tira vento è ancora peggio.Io mi chiedo:”quale problema dobbiamo risolvere x primo?
    Il problema della puzza o dobbiamo fare la colletta x curare il raffreddore del Sign Sindaco? Così almeno avremo un cittadino in più che sente la puzza

    • pasman

      Semplice, la sera se ne va a trani e la puzza non si sente

  • john

    respirate che fa bene!!! Il sindaco ha il naso tappato…….da cosa lo sa lui…….

  • Marionetta Lionetti

    Non è il depuratore…… controllate chi brucia la notte alla zona industriale…

  • Vincenzo

    il sindaco se ne sbatte le palle…

  • Gianfranco Russo

    Il problema risiede nella mancanza di rappresentanza politica. Mentre tutti conoscono il nome del Sindaco, chi conosce il nome del deputato o del senatore del nostro territorio? A livello locale si evidenzia un certo gregarismo massificante soprattutto da parte di giovani segretari di un certo PD che si allineano alle decisioni piovute dall’alto, mi riferisco evidentemente all’accettare supinamente una legge elettorale infame, poi deragliata per fortuna per faide interne, che tratta gli italiani come analfabeti non meritevoli di esprimere la preferenza. La banda dei quattro (Berlusconi, Grillo, Salvini e Renzi) è stata sconfessata dai peones trasversali a tutti gli schieramenti che con la suddetta legge non erano così sicuri di mantenere il deretano sul velluto. Gli onorevolini delle sezioni di partito non hanno pronunziato sillaba, impiegati della politica sperano un giorno che allineandosi alle decisioni prese in “alto loco” siederanno in Parlamento(ma ciò non avverrà)

  • NINO

    CARI CITTADINI SIAMO IN MANO A DELLE PERSONE CHE PENSANO SOLO A RIEMPIRSI LE TASCHE TRA L’INCENERITORE DELLA ZONA INDUSTRIALE CHE BRUCIA I RIFIUTI OSPEDALIERI E ADESSO ANCHE IL DEPURATORE CHE FINE FAREMO NOI E I NOSTRI FIGLI

  • Attenzione

    Ragazzi ci dobbiamo salvare la pelle quindo facciamo una colletta e faccimo montere in varie zone del paese delle stazioni mobili che misurano l’aria almeno sappiamo questa puzza cosa contiene

    • CANCROPUZZA

      Il problema non è adesso sono a dir poco da 5-6 anni che si sente la puzza,solo che adesso si sente più forte, perchè sversamenti abusivi sono aumentati, in più la notte tra h1:00 e le 2:00 bruciano rifiuti, perchè da noi la differenziata esiste del 15 x cento, in altri comuni o città e quasi del 70-80 x cento, quindi ritornando a Cerignola la cosa importante che manca alla testa della città, sono i CONTROLLI da parte L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE,e PREFETTURA più sicurezza di POLIZIA e CARABINIERI locali, nessuno si impegna ad arginare questo gravissimo problema, ecco perchè L’ ILLECITO IN QUESTA CITTÀ È AL PRIMO POSTO, BASTA GIRARSI INTORNO E VEDERE LA DELINQUENZA SOPRA A FARE TUTTI E TUTTO, ALLORA QUESTO CANCRO È PIÙ DELLA PUZZA CHE RESPIRIAMO, E SE AL POSTO DI METTA PRENDERÀ IL RUOLO DA SINDACO UN’ALTRO, LA SITUAZIONE NON CAMBIERÀ MAI, BISOGNA PRIMA CURARE E DIAGNIOSTICARE LA FORTE PRESENZA CRIMINALE IN QUESTA CITTÀ, E POI SI PUÒ PARLERÀ DI PUZZA. E SONO CERTO COME TANTA GENTE, CHE QUESTA È LA REALTÀ.

      • Attenzione

        Condivido tutto la crudele realtà

      • CANCROPUZZA

        Poi tutti noi a scrivere a commentare bla bla bla e i fatti le iniziative nessuno le prende le associazioni la chiesa dormono stanno lì a rubare denaro a noi poveri cristi credo che sentano pure loro la morte che respiriamo e che respirano in questa città

  • il guastafeste

    QUESTA CITTA’ E’ IN UNO STATO DI ABBANDONO TOTALE, NEANCHE UN PO’ DI REFRIGERIO E’ POSSIBILE TROVARE NELLA VILLA COMUNALE, SCEMPIATA E RIDOTTA ORMAI ALLA DESERTIFICAZIONE. CERIGNOLA… COME TI SEI RIDOTTA! A NESSUNO IMPORTA PIU’ NIENTE DI NIENTE, LA COSA PIÙ IMPORTANTE, A TUTTI I LIVELLI, E’ DIVENTATA IL LUCRO E LA SOPRAFFAZIONE.

  • Teo

    Scappate da quel paese chi può…io da cerignolano vivo benissimo in Svizzera e ne sono fiero…mi dispiace sentire queste brutte notizie.