C’è grande fermento in casa Audace con l’avvio della nuova settimana. In queste ore infatti avranno inizio i lavori di adeguamento del Monterisi, soprattutto conseguirne l’agibilità entro l’inizio della prossima stagione. «L’obiettivo è che in occasione della prima partita di campionato io non devo firmare alcuna ordinanza per l’agibilità – ha detto il Sindaco Franco Metta a margine della riunione con la proprietà nella giornata di mercoledì della scorsa settimana -. Il primo risultato non sarà tanto l’ampliamento, si tratterà di interventi meno visibili però più sostanziali. Ci preme avere l’agibilità perché non si può rischiare tute le volte». I lavori, che consegneranno a società e tifosi un Monterisi perfettamente agibile, occuperanno tutto il periodo estivo, come già avvenne la scorsa estate per manto erboso sintetico e illuminazione. Tra le migliorie più tangibili vi sarà la sistemazione della tribuna centrale e della gradinata – in parte ampliate – e la creazione di un settore ospiti.

Sul fronte societario invece la novità più importante riguarda il settore giovanile, dove alla guida per il quarto anno consecutivo ci sarà l’avvocato Rosario Marino. Tra i primissimi ad affiancare il Presidente Nicola Grieco nell’avventura a capo dell’Audace Cerignola l’avvocato Marino è tra massimi dirigenti del sodalizio ofantino. C’è il suo nome al vertice dell’organigramma del settore giovanile che sta prendendo forma in queste ore e potrebbe essere ufficializzato già questa settimana. A confermarlo è il presidente gialloblù. «Quando abbiamo intrapreso questo cammino, in prima categoria – ricorda Nicola Grieco -, Rosario Marino fu tra i primi ad incoraggiarmi in quest’avventura. Furono importanti i suoi suggerimenti e lo sono tutt’ora. A lui mi lega profonda stima e un rapporto di sincera amicizia. Tra noi c’è un confronto costante che è fondamentale per proseguire ad alti livelli». Tra gli altri avrà poi un ruolo importante all’interno del comparto giovanile dell’Audace Cerignola anche Francesco Matera, calciatore in forza alla prima squadra nelle precedenti stagioni. Per lui un’avventura nuova nella quale di certo saprà mettere a disposizione del comparto societario l’esperienza maturata da atleta.

  • Ciaveterottoilcxxx

    E chi se ne frega non lo dite??!!! Che manica di ignoranti!