Avevamo anticipato questa mattina, come riferito dal Sindaco di Cerignola Franco Metta, di indagini circa gli sversamenti illegali nel sistema fognario che compromettono il corretto funzionamento del depuratore.

A metà mattinata i Carabinieri del NOE hanno posto sotto sequestro l’impianto di Cerignola concedendone la facoltà d’uso. Da prime indiscrezioni alla base dovrebbe esserci il problema delle emissioni odorifere e sarebbero quattro i nomi tirati in ballo. Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore.

4 COMMENTI

  1. Adesso avranno tutti i depuratori aziendali in funzione .. quelli che ce l’hanno!!! riferito ai grossi trasformatori dei prodotti agricoli.

  2. Adesso scaricano direttamente a Mare tramite i canaloni. Adesso perche i Carabinieri non mettono sotto sequestro il canalone lagrimaro della zona industriale che invade di puzza tutta la zona industriale e anche il Paese

  3. Anche questo fa parte del cambiamento. Ridare a Cerignola quella salubrità mai avuta con altre amministrazioni.

Comments are closed.