Si è svolto ieri, presso la sala convegni di Torre Alemanna a Borgo Libertà, l’incontro con i residenti della borgata, che ha visto la partecipazione del consigliere provinciale Giuseppe Mangiacotti, Don Michele (parroco della borgata), il dirigente della provincia di Foggia Giovanni Dattoli ed il vicesindaco di Cerignola Rino Pezzano. Assente per motivi di salute, il sindaco di Cerignola Franco Metta. Ad introdurre i lavori è stato Don Michele, rappresentando i residenti della borgata, tanti i temi trattati e tante ancora le problematiche, che nonostante gli interventi, da parte di questa amministrazione, continuano ad attanagliare la borgata ed i suoi residenti. Tra le preoccupazioni principalmente emerse quella relativa alla condizione in cui versa ormai da tempo la strada provinciale, che collega la città di Cerignola con la borgata di sua appartenenza.

A rappresentare l’amministrazione comunale, è stato Rino Pezzano che ha sin da subito dichiarato: “L’interesse da parte di questa amministrazione ad ascoltare le problematiche da parte dei residenti e a confrontarsi come è già avvenuto in altre occasioni, nonostante le difficoltà che ciascuna amministrazione incontra nel proprio percorso”. Infatti, già in altre circostanze l’attuale amministrazione – il Sindaco Franco Metta in primis – si è attivata per risolvere diverse problematiche sollevate dai residenti, che giacevano già da tempo. Ha inoltre voluto ribadire alcune attività già avviate da parte di questa amministrazione per la borgata: “Nello scorso dicembre abbiamo inaugurato il Centro Incoming Turistico Giovanile, -ha annunciato – si è assegnata la gara ai vincitori del bando per la gestione dell’intero complesso della Torre”. Una delle “mission” da parte di questa amministrazione resta quella di far diventare Torre Alemanna e l’intera borgata, un polo turistico di rilievo capace di poter ospitare flussi di turisti provenienti da ogni parte.

La parola è poi passata a Giuseppe Mangiacotti e Giovanni Dattoli, che hanno egregiamente illustrato l’intervento che prossimamente si avvierà sul tratto di strada che collega il centro abitato di Cerignola a Borgo Libertà e la pulizia delle sterpaglie relative ai due accessi principali alla borgata. Il Dirigente provinciale ha in termini tecnici voluto specificare quale tipo di intervento verrà eseguito, specificando che si procederà purtroppo, a causa dei limitati fondi stanziati, non ad un rifacimento totale dell’arteria bensì ad un intervento di tipo strutturale che permetterà almeno la messa in sicurezza della stessa per garantire che la borgata diventi almeno facilmente raggiungibile anche da mezzi di soccorso e successivamente agevolare tutti quei turisti che vogliano raggiungere la splendida Torre ed il suo annesso complesso museale.

Il vicesindaco Pezzano ha concluso il suo intervento aggiungendo: “Tra poche settimane cominceranno i lavori per la riapertura dello sportello di Poste Italiane a Borgo Libertà”. Particolarmente duro al termine dell’incontro, l’appello del vicesindaco del comune ofantino ai residenti il quale ha chiesto di non tuffarsi nello sterile mare della polemica, ma continuare ad attivarsi per la borgata per renderla ancor più vivibile e accogliente.

CONDIVIDI
  • Alberto

    Rino pezzente e ora vorrai farci credere che grazie a te e al cosigliere regionale Mangiaricotta verra ripristinato il manto stradale cerignola- borgo liberta? Sei ridicolo e penoso come tutti quelli che ancora ti credono.IO al posto tuo mi vergognerei parecchio, ma visto che sei un politico HAI LA FACCIA DI PIOBO,
    per non dire poi ca facc e cul e tutt gun
    IAK SCIUTAVEEEEN a coghj i pesc

  • La verità’

    La colpa non è di Pezzano ma di quei deficienti che lo hanno votato. Se a Cerignola ci sono i coglxxxx cosa vuoi da Pezzano? Vuoi che non ne approfitti?
    Quello è il classico politico italiano..chiacchiere, finto ascolto promesse e poi il nulla
    Scaricando le Responsabilità su situazioni persone..ecc ecc
    Fintanto che esistono i coglixxxx esisteranno i Pezzano.
    La storia insegna..