Si è tenuta nella giornata di ieri, a Palazzo di Città, la riunione urgente della Commissione Ambiente per definire il quadro circa il sequestro dell’impianto di depurazione che insiste sul territorio di Cerignola, e le eventuali contromisure del comune ofantino che è proprietario non gestore. «Costituzione di parte civile del Comune sul caso depuratore di Cerignola ed esposto contro ignoti per disastro ambientale», è stato il grido comune della riunione presieduta da Samuele Cioffi. 

La Commissione guidata dal Presidente su citato e dal capogruppo di Federazione Civica, Antonio Limotta, ha visto la partecipazione di esponenti delle associazioni “Anpana”, “Ambientiamo”, “Cittadinanza Attiva”, e dei componenti dell’organismo con la sola assenza dell’assessore comunale Antonio Lionetti.

«Abbiamo presentato formale  richiesta di costituzione di un tavolo tecnico/scientifico per l’emergenza inquinamento (aria , suolo e falde acquifere) al Prefetto, all’Aqp, alla Regione Puglia servizio ambiente, alla Provincia di Foggia, all’Arpa, al Noe di Bari al comando Carabinieri, alla forestale, al comando di polizia provinciale, all’Asl/FG, al comandante dei vigili urbani di cerignola e alla amministrazione comunale» – spiega Cioffi.

Il presidente ha quindi informato la Commissione di aver fissato con l’ingegnere Aldo Impagnatiello (Aqp) un sopralluogo sull’area per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Data ipotizzata il 27 giugno: «siamo in attesa di conferme circa la possibilità di effettuare la ricognizione ora che il depuratore è sottoposto a sequestro. Se dovessimo ricevere l’ok, lo renderemo noto». 

«Inoltre, sarà presentata richiesta formale all’Ufficio Ambiente di Cerignola per rendere pubblico lo stato dell’arte in merito ai controlli effettuati dal 2014 ad oggi e alle eventuali sanzioni e si procederà chiedendo all’Arpa di istallare centrali di rilevamento di controllo qualità dell’aria» – conclude il presidente della Commissione.

  • La verità

    Spero che si parli anche del problema canale lagrimaro sanno tutti che è altamente inquinato

    • michele

      si è parlato anche di quello in commissione, ma credo che sia opportuno affrontare un problema alla volta e che davvero come cittadini ci impegnassimo a seguire costantemente la situazione.

      • La verità

        Io come cittadino ho denunciato tanto a tutte le autorità nessuna esclusa, ricompensa delusione le cose sono peggiorate