L’Ospedale “Tatarella”, nel quale dal primo giugno è in servizio il nuovo direttore sanitario Daniela Pedà, potrebbe presto avere nuovo personale a disposizione. Una notizia che di certo fa ben sperare, se si considera che la criticità primaria di questi ultimi mesi è stata proprio la carenza di risorse umane all’interno dei reparti.

Infatti, oltre all’arrivo di due unità mediche in cardiologia e due in urologia, reparto quest’ultimo che intanto ha visto il pensionamento del Primario dottor Giovanni De Ceglie, dall’ASL Foggia sono stati emessi diversi avvisi pubblici.

Scadranno lunedì prossimo, 26 giugno, ben cinque avvisi pubblici per titoli e colloquio che hanno ad oggetto l’incarico quinquennale di Direttore Medico della disciplina di Medicina Trasfusionale presso la sezione Trasfusionale, Direttore Medico della disciplina di Cardiologia, Direttore Medico della disciplina di Ortopedia e Traumatologia, Direttore Medico della Disciplina di Chirurgia Generale e Direttore della struttura complessa di Anestesia e Rianimazione.

Intanto, da indiscrezioni, si apprende il possibile arrivo di due anestesisti, manna dal cielo per la struttura, che così potrebbe veder nuovamente crescere le sedute operatorie. Un segnale, quello che proviene da piazza della Libertà, che fa presagire un cambio di rotta e una rinnovata attenzione al presidio ospedaliero cerignolano.

Gennaro Balzano
da La Gazzetta del Mezzogiorno