Poteva finire in tragedia una lite tra cittadini rumeni causata da futili motivi. Infatti gli uomini, due dei quali armati di coltello, dalle parole sono passati i fatti, dandosele di santa ragione. Solo per un mero caso, e grazie anche al tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione di San Ferdinando di Puglia, si è soltanto sfiorata quella che poteva diventare una tragedia.

Durante la serata di giovedì, infatti, sei uomini di origini rumene, dopo la giornata lavorativa passata nei campi, alticci per l’assunzione eccessiva di alcol, per ragioni di poco conto hanno litigato tra loro, fino a quando due di essi, di due fazioni opposte, non hanno estratto dei grossi coltelli da cucina, con i quali hanno tirato dei fendenti all’indirizzo degli avversari, che, fortunatamente, non sono andati a segno. Allertato il 112 da un anonimo cittadino, i Carabinieri sono intervenuti dopo pochi attimi, e con non poche difficoltà sono riusciti a bloccare i sei, che sono stati tratti in arresto, grazie anche all’ausilio dei colleghi della Stazione di Trinitapoli e dell’Aliquota Radiomobile del NORM di Cerignola, intervenuti in supporto, per rissa aggravata dall’uso di armi e per lesioni personali.

Su disposizione del P.M. di turno, tutti gli arresti sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • RINO

    LASCIATE CHE SI AMMAZZINO TRA DI LORO COME BELVE.

  • carmela

    Certo con la crisi che ci sta

    • Miss

      Mannag a sta caz d crisi

  • PADRE MARONNO

    CARMELA SEI UNA STOLTA DEMENTE!!!!
    MAROOOONNN

  • PADRE MARONNO

    CARMELA SEI UNA STOLTA DEMENTE!!!
    MAROOOOOONNNNN