Arriva a Cerignola il finanziamento del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate, un progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Beneficiario il progetto “LA NUOVA CITTADELLA”, per un intervento che interesserà l’area dalla chiesa dei Salesiani fino alla “cittadella” passando per via Calore e via XXV Aprile, fino al Piano delle Fosse granarie.

«Hanno partecipato 451 località di tutta Italia – ha detto il primo cittadino -. Solo 46 progetti sono stati prescelti per il finanziamento. Cerignola è giunta nona. Altri 2 milioni di euro di investimenti in Città. Significa dare ulteriore fiato alla economia cittadina. Significano opportunità di lavoro. Riqualificazione urbana».

Ancora in tema di urbanistica, strettamente connesso alle politiche sociali, «sulla prosecuzione di via Ercolano, in pieno quartiere Scarafone – fa sapere Metta -, sorgerà una Residenza Sanitaria Assistenziale. 45 posti letto per anziani non autosufficienti. Un reparto per malati di halzaimer con tre posti letto. Un investimento in opere e lavori pari a due milioni di euro. Strade ed urbanizzazioni a servizio della zona. Almeno 50 posti di lavoro stabili, piu’ un indotto di difficile calcolo e valutazione. Si tratta di un investimento privato, che posso orgogliosamente dire che ha trovato sostegno, apporto, collaborazione completa da parte della Amministrazione». A margine i lavori di rifacimento delle strade limitrofe, proseguimento di via Ercolano su tutte. E la possibilità di connettere l’arteria con una futura via di collegamento tra via Teano e via Fra Daniela in prossimità del LIDL.

CONDIVIDI