“Approvare alla prossima seduta di Consiglio lo statuto dell’associazione del Distretto Urbano del Commercio “Cerignola Fa Centro”. Questo l’obiettivo strategico fissato da Vincenzo Specchio (Federazione Civica) in vista del Consiglio Comunale del 3 luglio.

“È un impegno che ho assunto come nevralgico nell’ambito del mio impegno di delegato alle Attività Produttive: impegno che terminerà, come anticipato con la restituzione della delega, una volta approvato anche il Documento strategico. In questo lasso temporale non avvierò altre attività”, afferma Specchio che, tornando alla questione in oggetto, spiega: “L’associazione è il soggetto esecutivo degli interventi programmati dal Distretto urbano del commercio a favore del commercio e dello sviluppo produttivo all’interno dell’Area primaria e delle vie collegate”, spiega Specchio che aggiunge: “In qualità di Presidente delegato del Distretto urbano e dell’Associazione di Distretto predisposi, con programmata rapidità, la redazione del DOCUMENTO STRATEGICO DEL COMMERCIO contenente il Piano comunale del commercio su aree pubbliche, il Piano comunale per le Medie e grandi strutture di vendita, i Piani per i punti di vendita di giornali e riviste e dei distributori di carburanti, oltre ai relativi Regolamenti di esecuzione. Con lo stesso tempismo, sottoscrissi il PROTOCOLLO REGIONALE DI INTESA – che permetterà al Comune di dotarsi del Documento strategico usufruendo del contributo regionale – e feci redigere, a cura dell’Agenzia comunale “Cerignola produce”, lo Statuto dell’Associazione, che permetterà al Comune di partecipare al BANDO REGIONALE per accedere ai finanziamenti per la realizzazione degli interventi programmati nell’area primaria e delle arterie collegate del Distretto”.

Un risultato di particolare importanza, rimarca il consigliere di Federazione Civica: “è la prima volta che il Comune di Cerignola si dota di una pianificazione del commercio dell’intero territorio urbano, e contemporaneamente del programma di interventi su area primaria e arterie collegate del Distretto Urbano. Sulla stessa lunghezza d’onda il coordinatore di Federazione Civica Leonardo Paparella: “Ci sono diversi elementi positivi e di innovazione da mettere in risalto. Innanzitutto, finalmente potremo dotarci di una programmazione organica e coerente. C’è una profonda sinergia tra la pianificazione del Documento del Commercio, la programmazione degli interventi nel Distretto urbano del commercio, e la costituzione dell’Associazione di Distretto. Rispettando i tempi e le condizioni prescritte dalle leggi e dai Bandi regionali, si potrà accedere ai finanziamenti specifici che la Regione destinerà a tutti e due gli atti. Detto in altre parole, avremo la possibilità di “rovesciare” come un guanto Cerignola facendone una realtà più fruibile, moderna e “smart”. Tutto questo è stato reso possibile dalla celerità e dall’efficienza con le quali Specchio ha realizzato il lavoro di preparazione portando il Comune di Cerignola ad essere tra i primi in Capitanata ad approvare la costituzione della Associazione di Distretto e a redigere il Documento in maniera completa ed organica. Risultati raggiunti tutti a costo zero per le casse comunali”.

  • Socialmente inutile

    E sull’ennesima non mantenuta del Sindaco di modificare la ZTL, non dici nulla?
    Hai fatto una figuraccia e a casa.
    Tanto valevi e tanto vali, Specchio.
    Rassegnati, sei stato condannato a non contare un c….

  • nino della pizzeria

    Dite a quel cosa di chiudere la boccaccia.