(ANSA) – PESCARA – Una rapina è stata messa a segno dopo le 11 di ieri mattina nella filiale della Banca del Fucino della centralissima Piazza della Rinascita di Pescara. Immediato è scattato l’allarme con auto dei carabinieri che sono arrivate in zona per dare la caccia ai malviventi. Pochi minuti dopo sono stati arrestati due uomini di Cerignola, in provincia di Foggia. Datisi alla fuga in spiaggia, nonostante il tentativo di mimetizzarsi in costume tra i bagnanti, sono stati individuati e bloccati, dopo un inseguimento condotto sulla battigia da parte dei carabinieri. Recuperato tutto il denaro, diverse migliaia di euro, e quanto usato nel colpo. Gli arrestati sono Roberto Reddavide di 32 anni e Vincenzo Strafile, di 30.

Roberto REDDAVIDE e Vincenzo STRAFILE
CONDIVIDI
  • caustico

    che due zingarelli…

  • FIORE

    MA TANTO SI VUOLE A CAPIRE CHE E’ MEGLIO ANDARE A CERCARSI UN LAVORO FUORI DAL PROPRIO PAESE, INVECE DI ANDARE A RAPINARE UNA BANCA A PIEDI?
    ALMENO SI STAREBBE PIU’ TRANQUILLI