Si è svolto ieri, nel tardo pomeriggio, l’evento dal titolo “Accendi la mente, spegni i pregiudizi”, in località Borgo Libertà. Voluta e ideata da Angelo Campese, la kermesse ha snocciolato temi quali la pace e la solidarietà, declinandole in una realtà difficile, come quella della Capitanata, e rendendoli fruibili anche ai tanti bambini accorsi.

Inaugurazione del murales artistico a tema, una vera e propria opera di mecenatismo, alle 18.45 circa, con conseguente benedizione dello stesso da parte di Padre Michele Centola e Don Agostino Divittorio, presienzata dal vice sindaco Rino Pezzano, che ha speso aggettivi positivi proprio per l’ideatore e per tutti gli organizzatori. padre michele e Don Agostino

«Il nostro centro mira ad inculcare certi valori, come quelli della pace e della solidarietà, della libertà da perseguire anche con queste iniziative – ha affermato Campese a lanotiziaweb.it, non nascondendo una certa gratitudine e soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento –. Tutti coloro che hanno partecipato sono come tanti pezzi di un mosaico senza i quali non si sarebbe potuto costruire un’immagine tanto bella. La presenza dei bimbi, infine, sottolinea una volta di più come ci si debba spendere in prima persona per inculcare certi valori alle giovani generazioni, perché siamo tutti parte di quel puzzle chiamato vita». 

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Titty

    Complimenti vivi ad Angelo Campese,regia dell’opera da brividi!Grazie anche a tutti i collaboratori.
    Tutto emozionante!

  • Gianni

    400 personece passa non si erano mai viste credo mella borgata.
    Chapeau all’ideatore e ai collaboratori tutti.