Un ottimo riscontro di pubblico è quello che ha fatto registrare “Il giro dei classici”, evento organizzato da TuttinBici e che ha avuto luogo nella serata di venerdì 7 luglio. TuttinBici è un progetto nato dall’unione di più realtà associative della nostra città – AmbientiAmo Cerignola, ANPANA (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente), AVIS Cerignola, Cittadinanzattiva, Club Juventus “G. Agnelli”, Croce Rossa, SOS Cerignola, Vieninbici – con l’obiettivo di sensibilizzare all’uso delle due ruote a pedali. A gremire Piazza Duomo, punto d’incontro e di partenza del giro cittadino, non solo i componenti delle citate associazioni, ma anche tanti cittadini comuni, di tutte le età, entusiasti e desiderosi di trascorrere una serata alternativa in sella alla propria bici.

A spiegarci meglio come ha avuto vita quest’evento è Margherita Setteducati, membro di Cittadinanzattiva, che ha rilasciato a lanotiziaweb.it alcune dichiarazioni: «È un’iniziativa nata in maniera abbastanza spontanea, dall’incontro di associazioni che pensano di far rinascere nei cittadini di Cerignola il desiderio di utilizzare la bicicletta come mezzo per spostarsi in città, per il rispetto dell’ambiente, perché ci permette di arrivare ovunque e perché vorremmo un’inversione di rotta rispetto alle abitudini che abbiamo acquisito negli anni». Il progetto TuttinBici lancia un messaggio anche all’Amministrazione comunale, con l’auspicio che «produca dei cambiamenti nella gestione del traffico, magari facendo nascere nuove piste ciclabili». “Il giro dei classici” è solo il punto di partenza di un progetto di più ampio respiro, come Margherita Setteducati tiene a sottolineare: «Nella mente dei promotori questo è l’evento con cui inizia il progetto, con l’idea di continuare con appuntamenti che si susseguiranno nei prossimi mesi e che ci porteranno in giro per la città, possibilmente alla scoperta di spazi che abbiano una valenza storico-culturale o magari verso altre scoperte, di tipo enogastronomico, e dare un significato in più a questo spostarsi, stare insieme, rimanere uniti. È bello che queste associazioni – conclude la rappresentante di Cittadinanzattiva – si siano messe insieme all’unisono, dando vita nell’arco di pochi giorni a questa iniziativa».

L’associazionismo della nostra città, ancora una volta, si dimostra una fondamentale risorsa per la crescita della stessa: cittadini che non smettono di credere in questo territorio e per i quali fa piacere riscontrare un importante consenso da parte di altra gente comune al richiamo delle loro lodevoli iniziative. E per quanto ci riguarda, non possiamo che restare con occhi e orecchie ben aperti in vista dei prossimi appuntamenti che, come ci è stato rivelato, sono già in cantiere.

Questo slideshow richiede JavaScript.