C’è ancora la Ztl al centro del dibattito politico, con i commercianti pronti a protestare nuovamente. Federazione Civica, il gruppo, oggi critico, che aveva già concertato le modifiche con i commercianti, quelle promesse in consiglio lo scorso 11 aprile e mai attuate, oggi ribadisce di voler avviare «un percorso di ascolto e condivisione con cittadini e commercianti». L’ennesimo.

«Questa ZTL è un tradimento delle nostre aspettative e di quelle di tutti i cittadini. Per questo Federazione Civica, a partire da oggi e per tutta la settimana, incontrerà commercianti e cittadini per condividere un percorso comune sulla Zona a Traffico Limitato». Ad annunciarlo è il consigliere comunale Vincenzo Specchio che ribadisce la richiesta di sospensione della ZTL «fino al pronunciamento del Ministero sulle proposte di modifica previsto per la metà di ottobre 2017. Questo è il punto di partenza del percorso che sottoporremo all’attenzione di commercianti e cittadini». E, nel merito Specchio sottolinea che «è giusto che le proposte da inviare al Ministero siano quelle formulate da FC in Consiglio Comunale e che il sindaco recepì impegnandosi ad applicarle. E, invece, a distanza di qualche giorno, emanò l’ordinanza sindacale 65 del 28/6/17 che rappresenta un vero e proprio tradimento agli impegni presi in consiglio e alla volontà dei cittadini. Sono quelle di FC le proposte da presentare al Ministero – perché condivise da tutta la cittadinanza – e non altre».

Ma c’è un altro aspetto fondamentale sul quale si sofferma il consigliere comunale di FC: «Stiamo continuando a portare avanti una programmazione scialba. Si spendono somme ingenti per eventi e per l’installazione di fioriere per coprire il disastro della ZTL. Si potrebbero utilizzare questi fondi per realizzare i nuovi varchi. Una buona amministrazione dovrebbe, in primo luogo, preoccuparsi di consolidare l’economia del territorio condividendo con i commercianti e i cittadini il percorso per la ZTL ed, eventualmente, mettendo in piedi un successivo cartellone di eventi per creare un indotto di crescita economica e sociale. Qui, invece, si sta perseverando in un tentativo, abbastanza maldestro, di sottrarre risorse per poi sperare di recuperarle con gli eventi. Le nostre aspettative sono state tradite e FC andrà avanti fino a che Metta non manterrà fede agli impegni sottoscritti in Consiglio Comunale».

CONDIVIDI
  • gerry61

    caro Vincenzo non lamentarti prendendo in giro il tuo elettorato perchè se proprio ci tenevi lasciavi l’incarico!

    • Sacc

      Non essere così duro. Vedrai che domani si dimetterà.

  • Marlon

    Questa città ormai è tutta un divieto.
    Divieto di camminare, guidare, sostare, parcheggiare, ecc.

  • Masino Lezzi

    Tutto é un disastro a Cerignola, proprio tutto, anche Specchio é un disastro. La colpa di chi é????? DI TUTTI !!!!!!

  • Pinuccio Bruno

    Federazione civica ? Soggetto politico senza una vera
    identità. Le sue, in sostanza, appaiono

    chiacchiere al vento. Ritornare a
    parlare di ZTL a distanza di un lasso di tempo dettato dal mutismo, credo si configuri in ciò una manfrina al fine di raccogliere consensi in prospettiva
    di un futuro politico più o meno lontano. Anziché apparire, Federazione Civica farebbe

    cosa saggia se dimostrasse di essere concreta nei fatti. Lasciare la poltrona,
    ad esempio,

    conquistata a gomitate , fatica e

    promesse da parte di taluni federati
    civici, comporterebbe sì un “sacrificio”, ma sarebbe un bel segnale tangibile!!

  • legalità

    Ma un consiglio comunale sull’ordine pubblico a quando?é talmente radicata l’idea che le cose devono andare cosi che neanche se ne parla?ztl,puzza,fioriere,guardate la pagliuzza e non vedete la trave nell’occhio?

    • Mano pesante

      Parole SACROSANTE!!
      Ma vengo a spiegare caro “ORDINEORA”
      Non se ne occupano perché se la fanno sotto!!
      Tutti, paladini del PD in testa e via a seguire gli altri.
      Di Metta non ne parlo più.
      Aspetto la scadenza Del mandato non potendo fare altro.
      In realtà per come la vedo io a Cerignola ci vorrebbero un paio di anni di regime..si proprio quel regime lì!
      Solo così la gentaglia Cerignolana, donne e uomini in egual misura in migliaia e migliaia ( sono tantissimi) si metterebbero in riga.
      Eliminare molte delle garanzie costituzionali così come i vari privilegi che il codice penale oggi garantisce e tutto andrebbe molto meglio.
      Poi mi sveglio e capisco che sto sognando per l’ennesima volta..
      Un saluto..