Pubblichiamo di seguito un comunicato giunto in redazione dal Comitato dei commercianti, in cui si respinge l’ipotesi avanzata dal consigliere comunale Vincenzo Specchio di ulteriori incontri per ridefinire la questione Ztl. Gli esercenti, nel caso non venissero accolte le proposte già stabilite nei mesi scorsi e non ancora attuate, sarebbero pronti ad uno sciopero nei giorni della Festa patronale. Di seguito il documento completo.

In merito alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dal Gruppo di Federazione Civica, nella persona di Vincenzo Specchio, sulla necessità di avviare una nuova fase di concertazione con i commercianti, il nostro Comitato ritiene opportuno e doveroso sottolineare che non ci saranno ulteriori incontri poiché il tempo delle “parole” è finito! Il documento che ha registrato in toto l’impegno dalle forze di maggioranze, del Consiglio Comunale e del Sindaco, nel corso del Consiglio Comunale dell’11/4/2017, è già espressione di numerosi incontri tesi ad soddisfare le nostre aspettative. Il risultato è tuttavia sotto gli occhi di tutti. E’ giunto il momento di dimostrare con i “fatti” se si è realmente “rappresentativi” del mondo imprenditoriale. In caso contrario valuteremo la possibilità, in accordo con l’intero mondo imprenditoriale cittadino, di realizzare uno sciopero generale nei 3 giorni della festa patronale (7-9 settembre).

CONDIVIDI
  • CIUCCIO BESTIA

    OTTIMO. FATE SCIOPERO PER 3 MESI, NOI ANDREMO ALTROVE A FARE ACQUISTI. VOGLIAMO PROPRIO VEDERE………………….AHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAAHHAHHHH

  • Concervello

    Secondo il mio parere di cittadino la ZTL così come è stata pensata è riuscita al 50%.
    Ben venga la chiusura del Corso per l’estensione attuale e per gli orari.
    Due sono le osservazioni negative.
    La prima riguarda la rivoluzione dei sensi unici delle traverse del corso che non hanno senso: capisco che l’utilizzo delle macchine vada limitato il più possibile e questo concetto, se la gente non lo capisce, gli deve essere imposto, ma i sensi unici delle traverse del corso hanno reso impraticabile un regolare transito delle auto peggiorando il traffico cittadino … a parte poi istigare la violazione delle leggi.
    La seconda è il restringimento della sede stradale con l’installazione di panettoni e panchine…. Ok al restringimento della carreggiata per impedire alla macchine di parcheggiare ( anche se in piazza Duomo i CAFONI che abitano la zona utilizzano lo spazio della piazza antistante l’Episcopio come parcheggio personale) ma anziché utilizzare panchine e panettoni , visto che lo spazio non manca sui marciapiedi e in piazza, si sarebbe potuto realizzare una civilissima pista ciclabile , come in tutte le città Europee, per tutta la lunghezza del corso cittadino in quanto la sera le macchine sono state sostituiste dai CAFONI in bicicletta che rappresentano un pericolo pubblico per i pedoni.
    Sindaco o chi per te se ne occupa … tieni da conto questi due suggerimenti e nessuna pecora potrà attaccarti sulla ZTL

    • Ssssssss….

      Sono in totale accordo con quanto scritto, sulle modifiche e sui CAFONI che aggiungo, generano CAFONI ed in breve tempo ci siamo ritrovati surclassati dai CAFONI!!!
      Lo dico e lo ribadisco perché bisognerà prendere atto e coscienza che Cerignola è una città a larghissima maggioranza popolata da CAFONI E DELINQUENTI, DONNE E UOMINI SENZA ALCUNA DISTINZIONE ( e su questo sfido chiunque a sostenere il contrario)
      Ergo..
      Per ficcargli una cosa in testa ci vuole la mazza di ferro!!
      ZTL cosa buona e giusta, pista ciclabile un sogno ad occhi aperti.
      La prossima amministrazione toglierà la ZTL.
      Centinaia di persone per ripicca andranno a spendere i soldi fuori!!!
      Il movimento silenzioso delle persone più che favorevoli
      alla ZTL è in larga maggioranza
      Costituito da Persone per bene ed è silenzioso ma conta
      Migliaia di persone!!
      In silenzio attendiamo..