Dopo Teresa Lapiccirella, consigliere eletto nelle fila de La Cicogna e poi diventato indipendente – di fatto all’opposizione -, dal corposo gruppo di maggioranza si smarca un nuovo consigliere.

In queste ore infatti il passaggio di Antonio Bonavita in Forza Italia, partito politico seduto all’opposizione in consiglio comunale. Una decisione “benedetta” anche dai vertici cittadini, dal coordinatore provinciale e dal coordinatore regionale Luigi Vitali. Un ritorno a casa per Bonavita, cresciuto politicamente nelle fila del centrodestra cerignolano; un ritorno motivato da una serie di istanze «tradite dal civismo».

«Per due anni non si è riusciti a far politica. Tradite diverse istanze programmatiche sul fronte sicurezza, presenti anche nel programma elettorale della coalizione con cui sono stato eletto. Per questo ho maturato la scelta di entrare in un partito strutturato come Forza Italia e sposare un nuovo progetto» ha dichiarato il consigliere.

«La richiesta di intervento dell’esercito per la questione criminalità, la prostituzione in zona industriale, le ludopatie, ma anche la promozione di controlli coordinati interforze» tra le questioni «dimenticate» dall’amministrazione comunale. Così come la Ztl: «siamo stati interpellati a cose fatte, senza alcuna concertazione. L’insoddisfazione è unanime e palese».

Durante il prossimo consiglio, Bonavita potrebbe ufficializzare anche l’adesione al gruppo consiliare guidato da Vitullo – dopo quella al partito azzurro – confermandosi così all’opposizione in seno alla massima assemblea cittadina.

  • Calciomercato

    Forza Italia ora si che siete competitivi ahahaha

    • Il cinghiale

      Siete alla frutta.
      Manca poco e poi tutti a casa caro chichino

      • 100%

        Noi finiamo di mangiare e ricomincino di nuovo. Hahaha illuso.

        • Buffoncello scrivi..

          Noi chi?
          Chi si ‘?
          Scrivi nome cognome così vediamo cos’hai mangiato fino ad ora.
          Non chiacchierare!
          Scrivi!!

          • 100%

            Fidati mangiamo , eppure a due forchettate . Sindaco continuiamo X la nostra strada , e sti sparaquagh ci fanno solo ridere Alla loro faccia. Mettiano puro sangue.

          • Buffoncello

            Il nome e cognome però non lo scrivi.
            Vali come un pupazzo di neve, ti sei sciolto nella pezza della paura.
            Si nu senza pall.

          • 100%

            Pisciaturo aver paura di te hahaha . Roditi e rosica X le palle domanda a tua …… . Metta u Megh

  • Forza e CORAGGIO

    Se la motivazione è il mancato approccio al problema sicurezza e legalità di questa fogna che si pregia ancora di chiamarsi paese allora sono in accordo con Bonavita.
    Me lo auguro per lui.
    Se così non dovesse essere da uomo dico che basta poco a 40 Anni per perdere ” la faccia”..per una poltroncina al di la’ a venire, ed una volta persa non la si riacquista più.
    Almeno così funziona tra uomini.
    Caro Bonavita fatemi vedere cosa si riesce a fare in questa fogna piena di ratti ( DONNE E UOMINI).
    Un padre di famiglia.

    • Riccardo

      Questo qua fra 6 mesi lo troveremo nel PD, poi nei 5 Stalle, poi nei Socialdemocratici, e se si ripresenta Democrazia Proletaria, lo troveremo li.

      • 100%

        Prima o poi troverà casa ? Maaaaaa che personagggg