Si è svolto mercoledì 26 luglio presso il Bar Gorizia “Un caffè per rigenerare”, la tavola rotonda organizzata dall’Amministrazione Comunale per coinvolgere la cittadinanza con le proprie idee nella strategia di riqualificazione urbana.

Presenti il Vicesindaco ed Assessore alla Politiche Sociali Rino Pezzano, l’Assessore all’Urbanistica Tommaso Bufano, il Direttore Diocesano Ufficio Beni Culturali ed Edilizia di Culto don Ignazio Pedone e l’ing. Nicola La Macchia, redattore del all’approvazione Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana (DPRU).

Il confronto con la cittadinanza – che fa seguito proprio all’approvazione del DPRU in Consiglio Comunale – è un passaggio fondamentale per l’elaborazione della Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) – strumento indispensabile contenuto nel documento per la partecipazione al Bando Pubblico di 5 milioni di euro promosso dalla Regione Puglia dedicato alla riqualificazione urbana – a conclusione di un percorso lungo e complesso, iniziato all’incirca un mese fa con una riunione in Aula Consiliare che ha coinvolto Amministrazione, enti, Diocesi, tecnici e proseguito con la passeggiata per le vie della città ed il successivo incontro per l’elaborazione del piano.

Ci aspettiamo che il cittadino si senta coinvolto da questa iniziativa – ha dichiarato ai microfoni de lanotiziaweb.it l’Assessore all’Urbanistica Tommaso Bufano -. Vogliamo sapere cosa pensa la cittadinanza in merito alla rigenerazione urbana e anche avere delle indicazioni su quali strutture meritano di essere riqualificate”.

Nel corso dell’incontro sono stati illustrati gli ambiti individuati (Terra Vecchia-Santa Barbara, Pozzo Carrozzo-Porta Torricelli, Cittadella, Scarafone-Fornaci, San Samuele ed i Percorsi di rigenerazione) ed i quattro obiettivi tematici posti dalla Regione per ottenere il finanziamento (adattamento al cambiamento climatico e prevenzione e gestione dei rischi; tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali; energia sostenibile e qualità della vita; inclusione sociale e lotta alla povertà) e, in base a questi fattori, sono state somministrate ai cittadini presenti delle schede nelle quali hanno espresso la propria idea come contributo alla rigenerazione urbana.

“Il processo di redazione del DPRU è stato senza dubbio partecipato ed abbiamo avuto ottimi risultati, nonostante qualche resistenza da parte della cittadinanza poiché non abituata a questo sistema – ha dichiarato ai nostri microfoni l’ing. Nicola La Macchia, redattore del DPRU, che ha espresso impressioni positive riguardo la vittoria del bando –. L’Amministrazione si è impegnata a rispettare tutti e quattro gli obiettivi tematici anche grazie al supporto della cittadinanza, quindi abbiamo ottime possibilità di ottenere il finanziamento che ci permetterebbe di effettuare una prima rigenerazione non solo delle strutture ma dell’intero sistema urbano di Cerignola”.

L’Amministrazione, in seguito ad un’attenta analisi, ha deciso di concentrare i propri sforzi, in caso di vittoria del bando, nel primo ambito (Terra Vecchia-Santa Barbara) in modo da riqualificare una zona che negli anni ha risentito, in termini di trascuratezza, dell’intenso sviluppo urbano in verso Bari.

Una scelta condivisa e sostenuta anche dalla Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, come ha spiegato don Ignazio Pedone ai microfoni de lanotiziaweb.it: “Il nostro obiettivo è quello di collaborare con l’Amministrazione in questo progetto, in modo particolare focalizzando l’attenzione su due ambiti che si trovano nella Terravecchia: il campanile della Chiesa Madre ed il convento di Sant’Agostino, che necessita di essere riqualificato per poi essere trasformato in un laboratorio culturale; ciò significherebbe promuovere socialmente i residenti del quartiere e portarvi nuova gente dal resto di Cerignola”.

Ciò che è maggiormente emerso nel dibattito con la cittadinanza è l’auspicio che in questa azione di rigenerazione venga prestata più attenzione ai giovani e alla loro valorizzazione, che magari siano le imprese del territorio ad impegnarsi in questo processo e che soprattutto venga garantita la più assoluta trasparenza in occasione degli appalti per scongiurare infiltrazioni.

A tal proposito, l’ing. La Macchia ha spiegato come ad essere selezionati saranno i progetti più coerenti al bando ed il Vicesindaco Rino Pezzano ai nostri microfoni ha specificato come “L’Amministrazione pone le garanzie con le quali la legge regolamenta questi bandi pubblici; l’auspicio è che a partecipare siano soprattutto imprenditori del territorio che possano arricchire questo progetto anche con le loro idee”.

  • Yyyxxxzzz

    Che cumtev 🤣🤣🤣🤣🤣

  • Pinuccio Bruno

    Perchè, il caro V.Sindaco, non ha inteso confrontarsi coi cittadini, sulla ZTL, sull’esproprio terreni alla Scuola Agraria ed altro ancora? Comprendo che sono temi scottanti per cui egli da volpino della politica ha fatto in modo di eluderli o quanto di sottovalutarne la portata delle rispettive proteste dei cittadini. ZTL: tutte le modifiche apportate a causa di negligenza, a carico di chi vanno? Spero che il futuro candidato sindaco, dia una risposta.

    • interessato

      PARLIAMO DI PERSONE CHE NON CONOSCO NEANCHE LE BASI PRINCIPALI DELLE ISTITUZIONI LOCALI, REGIONALI, NAZIONALI E ADESSO QUELLE EUROPEE.
      PEZZANO SENZA ALCUNA CULTURA COME TANTI ALTRI, COME SI PUO’ PENSARE DI SVILUPPARE PROGETTI UTILI PER I CITTADINI CON PERSONE DI COSI’ BASSO LIVELLO SCOLASTICO E DI ESPERIENZA NELLE ISTITUZIONI?
      IL CARO PEZZANO CHE NON HA LA POSSIBILITA’ DI POTER ESPRIMERE NIENTE DI BUONO PER SE STESSO IMMAGINIAMO PER L’INTERA COMUNITA’.

      CI VORREBBERO DEGLI AMMINISTRATORI DI POLSO, ESPERTI E MORALMENTE ONESTI; PURTROPPO

      • Studia

        Egregio..Pezzano è quanto di più lontano possa immaginarsi dall’essere un buon amministratore ma Lei che predica cultura e conoscenza scrive in barba alle più elementari norme di grammatica, sintassi, uso di avverbi e congiunzioni.
        Ergo..prima di erigersi a padre e giudice supremo ritorni a scuola..quella
        Inferiore sia chiaro.
        La Saluto.

    • VIGLIACCHI

      ..e sulla sicurezza?
      Mai sia!
      La Paura fa 90!
      Meglio girare al largo dai problemi reali, parliamo del nulla cosmico così siamo tutti più tranquilli.
      Ti immagini a parlare dei
      Tanti zurri e cafoni che abitano Cerignola?
      Di tutte le Bestie ( donne e uomini) che non hanno rispetto per le cose e le persone?
      Dei pregiudicati, dei delinquenti, rapinatori, di loro e
      delle loro famiglie che vivono
      In barba alle più elementari norme del vivere civile?
      mica siamo matti!
      Quelli sono voti! Così li perdi!!
      E poi..meglio non toccare
      Certi argomenti..facciamo finta di indignarci ma giriamo al largo!
      Cari politichini cerignolani
      Anche voi avete figli e in questa fogna ci vivete.
      Ma forse avete il naso turato o questa puzza di fogna vi piace.
      NESSUNO VI HA CHIESTO DI FARE POLITCA!
      AVETE SCELTO E DOVETE FARE IL VS DOVERE FINO IN FONDO!! VIGLIACCHI! SIETE TUTTI DEI GRAN VIGLIACCHI!
      CICOGNA, PD, FI, ECC ECC!!

  • Pezza vecchia

    Rigeneriamo l’ agrario facendo palazzi.
    Andiamo avanDi.