“Viva soddisfazione per il metodo di concertazione scelto da Vincenzo Specchio”, è stato espresso dalle organizzazioni sindacali nel corso dell’incontro voluto dal consigliere comunale di Federazione Civica e svoltosi il 27 luglio scorso.

Al vertice erano presenti i rappresentanti sindacali provinciali degli operatori del commercio su aree pubbliche (Luigi Marino per Confcommercio, Luigi Gaudiero per Confesercenti, e Carlo Simone) e la dirigente comunale del Settore Attività produttive Maria Valentino. L’incontro è stato voluto dal Consigliere Specchio come primo passo ufficiale verso l’approvazione del Piano comunale del commercio su aree pubbliche. Il Piano fa parte del più generale Documento strategico del commercio, prescritto dalla legge regionale del 2015.

Il Piano, ha ricordato Vincenzo Specchio, è “il risultato dell’azione di ricognizione e verifica delle aree mercatali portata a termine dal Gruppo di lavoro costituito ad hoc”. “È importante che, per la prima volta, a discutere di Piani e regolamenti ci sia stato un “assessore” competente in materia”, ha dichiarato il rappresentante di Confesercenti al quale ha fatto eco Carlo Simone, lodando la rapidità e la sincronia del lavoro amministrativo svolto dal consigliere Specchio “che ha saputo legare in tempi brevi il Piano ed il Documento strategico con l’Approvazione del Distretto Urbano del Commercio e della Associazione del Distretto, che porta oggi il Comune di Cerignola ad essere il primo a presentare in maniera completa e organica la pianificazione comunale del commercio per accedere ai bandi regionali per il DUC”. Luigi Marino ha sottolineato l’importanza del Piano “la cui approvazione darà la spinta decisiva alla regolarizzazione dei servizi mercatali di igiene e riscossione delle tariffe di posteggio per gli operatori regolari e per gli “spuntisti” e alla disposizione delle strisce di delimitazione dei singoli posteggi in base a precise indicazioni e azioni del delegato al commercio”. Specchio, in qualità di Delegato alle Attività Produttive, ha consegnato ai rappresentanti copia della proposta del Piano, fissando al 5 settembre prossimo l’acquisizione dei pareri sindacali, di competenza del settore urbanistico e di quello della Polizia municipale.

“Stiamo cercando di implementare e consolidare il metodo dell’ascolto e della concertazione per arrivare a una soluzione condivisa. Stiamo mettendo in campo tutto ciò che serve per regolamentare e sviluppare il commercio e tutto il comparto produttivo. Siamo convinti che, con le giuste opzioni, possa diventare elemento trainante per i processi di sviluppo della città”, ha concluso Specchio.