Il tema di attualità di questi giorni di agosto è senz’altro la questione dei terreni edificanti dell’Istituto Tecnico Agrario “Pavoncelli” di Cerignola. Il comune, con una delibera approvata in consiglio comunale lo scorso 25 luglio, ha suscitato una serie di reazioni a catena della intera comunità scolastica e anche a livello politico-sindacale regionale e provinciale; le repliche, senza peli sulla lingua, del primo cittadino, nei confronti di tutti i protagonisti coinvolti richiedono certamente un approfondimento utile a fare chiarezza sulla diatriba. Grazie al preziosissimo aiuto dei responsabili del plesso scolastico abbiamo realizzato delle testimonianze video per comprendere quali siano i terreni oggetto del dibattere.

Nel punto dove sorgerà il Palazzetto dello Sport, infatti, si finirà per sottrarre complessivamente 10 mila metri quadrati; stesso spazio, inoltre, sarà sottratto per la realizzazione del supermercato, (attualmente c’è un uliveto sperimentale, ndr.); infine il canile, dove dovrebbero essere ospitati 250 cani, nel restante appezzamento di terreno. La parte riguardante invece i giardini della mezzaluna, contano circa 15 mila metri quadrati.

In sostanza, la progettazione prevede una palestra comunale da 3 mila mq, la strada che interseca Via Tiro a Segno utile come accesso al nuovo palazzetto, da 1.300 mq, l’Oasi Cane, da circa 9.000 mq e gli Orti Urbani da 9.350 mq. L’ente comunale, in buona sostanza, avrà a disposizione circa 23.000 metri quadrati di terreno contro i restanti 4.000 a disposizione dell’Agrario “Pavoncelli”: questo è ciò che in molti, da più parti, sia istituzionali che del mondo dell’associazionismo, sembrano definire un vero e proprio “scippo di terreni”, ai danni ovviamente di una delle più importanti e rappresentative realtà scolastiche della provincia foggiana. Una scuola che, tra le altre cose, è conosciuta da molti anni non solo per la valorizzazione dello studio del settore agricolo e agroalimentare, ma anche per il suo fortissimo collante col mondo del lavoro, in linea con il diktat ministeriale che vuole un filo diretto tra formazione e lavoro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Menti deboli

    Costruire un canile non va bene?
    Una palestra comunale non va bene?
    Un giorno…vi renderete conto di quanto questa storia come le altre sono state strumentalizzate da chi vuole le poltrone al comune.
    Lo ha fatto Metta in campagna elettorale per 4 anni e i suoi avversari oggi lo fanno a lui.
    Solo strumentalizzazioni politiche e null’altro..ma è così facile pilotare
    I cerignolani che anche questi ci stanno riuscendo.
    Bravi..avete imparato presto come si fa politica in Italia!

    • libero

      Il canile va bene; la palestra va bene; persino il supermercato va bene.Ma perchè bisogna farlo sui quei terreni?

  • Cerignolano

    Sindaco non torni indietro sui i suoi passi X il palazzetto vada avanti . È solo invidia X quel che vuol realizzare cosa che gli sciacalli non hanno mai saputo fare. Cerignola le renderà merito . Si fidi!!!!!

    • giovanni

      Certamente gli sciacalli che hanno preceduto questo attuale sciacallo almeno hanno avuto il rispetto per le tradizione e per la cultura. E’ facile realizzare quello che vuol realizzare Metta a spese non solo dell’Istituto Agrario Pavoncelli ma soprattutto di tutta la popolazine di Cerignola esclusa la gente come lei, che sicuramente è tuttaltro che cerignolano come si definisce. Metta di casini a Cerignola ne hai combinati già tanti e figure di m…… ne hai già fatte ( ZTL – Rotonda 10 fontane ecc.); abbi un po di pudore, se esiste ancora nel tuo vocabolario questo termine. Ti rendi conto che stai distruggendo quello che Giuseppe Pavoncelli, Marianna Manfredi e tanti altri hanno costruito per portarlo all’attuale stato. Dimenticavo tu hai frequentato il LICEO CLASSICO, quella è una Scuola di Contadini.

  • PERITO AGRARIO 1968

    Penso che questa volta l’Amministrazione la sta facendo grossa. Quello che è successo a Brindisi (manifestazione e scontri per estirpare ulivi) è nulla rispetto a quello che accadrà a Cerignola. Usciremo su tutte le testate giornalistiche. Questo scempio non si può permettere.Il palazzetto dello sport deve essere edificato in zone ad alto rischio criminale per poter integrare i bambini alla vita sportiva. LA SCUOLA AGRARIA NON SI TOCCA. Io ci ho studiato in quella scuola, mi sono formato. CARO SINDACO STAVOLTA TI FAI VERAMENTE MALE.

    • Cerignolano

      Se il male viene da te certamente il Sindaco può dormire sogni tranquilli. Ululate il palazzetto si farà fidatevi. Sindaco avanti tutta . Una certezza nessuno ti fermerà . Ne sono convinto. W Cerignola.

  • Mister X

    invece di far sistemare le strade e realizzare nuove circonvallazioni visto che ormai dopo le 19:00 è caos totale spende i soldi in opere che a guadagnarci saranno sicuramente loro insieme a chi si aggiudicherà gli appalti….
    ….prima di fare il nuovo bisogna sistemare il vecchio…!!!