Altre due pedine poste sulla scacchiera del prossimo campionato di serie B1 per la neopromossa Libera Virtus: il nuovo libero è Doroty Rinaldi, mentre è stata confermata la centrale Adriana Matte. In difesa dunque, la giocatrice campana raccoglierà la pesante eredità di Pia Tribuzio, che dopo la promozione dello scorso aprile ha deciso di lasciare l’attività agonistica: Rinaldi, classe 1992, ha giocato l’ultima stagione nella Pvg Bari, affrontando da avversaria alcune sue nuove compagne. In precedenza, quattro campionati disputati in B1, con Gricignano (promozione in A2) ed Arzano (due partecipazioni ai playoff promozione). La campana è dotata di grandissima tecnica, determinazione ed il giusto carisma, indispensabile per guidare la seconda linea in maniera impeccabile; da buona tifosa napoletana, indosserà la maglia numero 10 come il suo idolo Maradona. «Ho ricevuto offerte da tante società, ma non ci ho pensato tanto a scegliere la Libera Virtus, in quanto chiunque parla bene di questa società, ed essere stata scelta è un vero piacere. Considero la Libera Virtus una società seria con un progetto serio -dice Rinaldi nelle prime parole da gialloblu-. La Puglia mi piace molto e le ragazze che compongono il roster scelto dalla società le conosco tutte, così come conosco l’allenatore, Sasà Albanese che è un bravo allenatore ed una grande persona. Ho giocato a Cerignola da avversaria nell’ultima stagione ed ho ricevuto belle sensazioni, un pubblico molto caloroso e molto vicino alla squadra e questo serve tanto. Ho voglia di iniziare subito».

Resta in maglia ofantina Adriana Matte, 31enne centrale brasiliana che seppur condizionata da un infortunio nella passata stagione, ha indubbiamente contribuito alla vittoria finale del campionato. Nell’ultimo mese e mezzo infatti, Matte ha esibito tutto il suo miglior repertorio di muri ed attacchi vincenti: la conferma arriva con il desiderio da parte della società virtussina di avvalersi per tutto il torneo del potenziale del posto 3. Ora per le gialloblu sono attese novità in attacco: arriveranno un martello ed altre due centrali (per la banda si parla di una atleta pugliese dal curriculum importante), più qualche rinforzo per completare la rosa, ancora guidata da Salvatore Albanese e Cosimo Dilucia.

CONDIVIDI