Ieri sera nel rione Sant’Antonio, a Cerignola, si sono vissuti attimi di panico e paura quando due persone, a bordo di una Ford Kuga bianca, poi risultata rubata, non fermandosi all’alt di una pattuglia della Polizia hanno intrapreso una fuga ad alta velocità per le stradine del storico centro cerignolano, rischiando più volte di investire alcune persone in strada e sui marciapiedi, e danneggiando diverse auto in sosta.

Secondo le prime ricostruzioni fornite dagli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, agli ordini del Vice Questore aggiunto Loreta Colasuonno, per intimare lo stop ai due malviventi sono stati esplosi anche alcuni colpi d’arma da fuoco in aria, prima di bloccare l’auto che, a causa della forte velocità, ha terminato la sua corsa su un marciapiede. Uno dei due malviventi, già noto alle forze dell’ordine perché sottoposto agli obblighi di sorveglianza speciale, è stato tratto in arresto (si attende ora la convalida del fermo, ndr.) mentre il complice è riuscito a fuggire nelle stradine circostanti facendo perdere le proprie tracce.

13 COMMENTI

  1. basta commentare bisogna agire l’omertà di molti mette il mondo nella mani di pochi ……. chi ha inventati gli arresti domiciliare dovrebbe venire a vivere con noi.

    • Hai perfettamente ragione noi cerignolani dobbiamo essere i primi a poter parlare di rinnovamento e dobbiamo anzi abbiamo il diritto è il dovere di far qualcosa per la nostra città ma mi ci coinvolge anche io nn dobbiamo essere Bravi a parlare dietro uno schermo ma dobbiamo scendere e metterci faccia e dignità solo allora si potrà parlare di rinnovamento e nn mi riferisco a nessuno con rinnovamento

  2. Comunque non è colpa sua. È colpa di quella t r o i A zza della mamma che l’ha messo al mondo

    • Che c’entra la mamma del ragazzo ?spero che te ti rubano l auto ,e te la fanno a pezzi ,e ti inviano solo lo specchio retrovisore !!! Coglione

    • Mi sembra un po’ esagerato ma purtroppo capisco che la gente è ormai esasperata e condivido la rabbia di Nicola ma nn le parole .
      Spero un giorno questa città possa cambiare perché molti ragazzi adolescenti imitano le gesta e le imprese di questa “gente ” e dai soldi facili . Io dico a questi ragazzi che i veri eroi sono i nostri padri nonni che hanno fatto grande nel settore agricolo la nostra terra i nostri imprenditori uomini come di Vittorio pinuccio tarantella Zingarelli e tanti altri saranno ricordati ma questa “gente” nn avrà mai posto nei ricordi futuri avrà solo posto su testate giornalistiche di cronaca che purtroppo infangato il nome dei buoni Cerignolani

    • Non sei nessuno che insulti e ti auguro che se ti rubano la macchina e ti mandano lo specchietto così la mattina che ti alzi lo Monti alla bici e te vai in giro

Comments are closed.