È stato trasferito d’urgenza a Bari il bambino di otto anni, di Cerignola, che nelle scorse ore aveva accusato sintomi simili a quelli della Sindrome Emolitico-Uremica. Adesso si trova ricoverato presso il pediatrico “Giovanni XXIII” del capoluogo pugliese, dopo che le sue condizioni si erano aggravate mentre si sottoponeva ai controlli presso la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. 

I primi sintomi pochi giorni fa durante le vacanze in Emilia Romagna, poi aggravatisi al rientro a Cerignola. Primi accertamenti e ricovero nel centro foggiano prima di essere trasferito, due giorni fa, a Bari. 

Se tutto fosse confermato, si tratterebbe del primo caso di SEU in provincia di Foggia, mentre altri sono stati registrati nel Barese: il più grave, quello di una bambina di due anni, di Altamura, deceduta per le conseguente dell’infezione. Per la vicenda la Procura di Bari ha aperto un’inchiesta.